La dottoressa Sabrina E.B Schuck, della University of California Ivrine, ha condotto il primo trial randomizzato per verificare gli effetti della Pet Therapy su bambini diagnosticati con ADHD. I risultati sembrano promettere bene, aprendo a una nuova forma terapeutica per gli individui affetti da questo deficit. 

ADHD e Pet Therapy
La Pet Therapy si è rivelata utile ed efficace in molti casi: una nuova ricerca sembra evidenziarne l’efficacia anche per il trattamento del deficit di disattenzione e iperattività

Fu Boris Levinson, negli anni Cinquanta, a scoprire gli effetti positivi della presenza del suo cane durante le sessioni di terapia. Lo psichiatra americano ebbe modo di notare come la presenza del suo amico quadrupede favorisse il contatto coi suoi pazienti: era specializzato in gravi disturbi della personalità, lavorando soprattutto con bambini. Ebbene, questi si dimostravano più aperti e collaborativi ogniqualvolta fosse presente il suo peloso compagno. Da allora la Pet Therapy si è applicata in più campi, facendo uso di diversi animali. Una nuova ricerca sembra averne provato l’efficacia anche su bambini affetti da ADHD.

Il primo trial randomizzato concernente la Pet Therapy

La ricerca, condotta da Sabrina E.B Shcuck, Ph.D, ha avuto come soggetti sperimentali un gruppo di bambini tra i 7 e i 9 anni, tutti diagnosticati con ADHD. Nessuno di loro aveva mai preso farmaci per il trattamento del loro deficit.

La pet therapy e l'ADHD
L’ADHD (Attention Deficit and Hyperactivity Disorder) insorge soprattutto in età puerile

I bimbi sono stati poi divisi in due gruppi: un primo gruppo avrebbe ricevuto solo una terapia psicoterapeutica. Per il secondo gruppo, invece, oltre a precisi interventi psicoterapeutici, era prevista anche la Pet Therapy. I risultati sono stati convincenti: il gruppo seguito con la sola psicoterapia mostrava miglioramenti a distanza di 12 settimane, il gruppo che si aveva modo di farsi degli amici a 4 zampe migliorava nel giro di 8 settimane circa.

Migliori risultati con la Pet Therapy

Pet therapy per tutti
Gli effetti benefici della convivenza con un animale domestico sono stati ancora una volta dimostrati

In particolare, i bambini per cui era prevista la Pet Therapy hanno mostrato più miglioramenti in minor tempo: nello specifico si è potuta notare una riduzione della disattenzione e un miglioramento delle abilità sociali. I primi a rendersi conto dei progressi sono stati i genitori stessi. La dottoressa Schuck ha affermato di essere molto soddisfatta dei risultati e fiduciosa della loro significatività. Questo primo trial potrebbe quindi portare a una svolta nell’approccio terapeutico per i bambini ADHD, precedentemente concentrato quasi esclusivamente su interventi psicoterapeutici e farmacologici.