Perdersi: il miglior modo per ritrovarsi. Rue di Euphoria ed il giovane Holden ne sono un esempio

L’adolescenza é una fase della vita in cui il confronto con la realtá diviene un passaggio obbligato. Per molti giovani, come per Holden e Rue, può rappresentare un processo debilitante.

Rue Bennett
(popsugar.com)

Rue Bennett, protagonista della serie TV Euphoria, é un personaggio estremamente affine a quello elaborato da J.D. Salinger ne ‘Il giovane Holden’. Lo smarrimento morale e la ricerca del proprio posto nel mondo rappresentano il filo rosso che lega i due adolescenti.

Il giovane Holden di J.D. Salinger

Il romanzo di Salinger segue la storia di Holden Caulfield, adolescente newyorkese che frequenta la Pencey High school. Holden riprende e descrive in prima persona episodi ed incontri della sua vita tramite flashback palesando giudizi personali sulla società e su ciò che lo circonda. Il giovane Holden si sente diverso dai propri coetanei, la sua forte sensibilità ed il suo senso critico lo condurranno a maturare un’intensa avversione verso le regole e le ipocrisie della società. La realtà in cui egli é calato lo scoraggia fortemente e gli risulta difficile contrastare la solitudine e l’insoddisfazione che costantemente lo tormentano. Poche cose gli piacciono davvero: il fratello defunto Allie, di cui ne conserva gelosamente un guantone da baseball, la sorellina Phoebe, unica ragione per cui resta legato alla propria famiglia rinunciando a fuggire dopo l’espulsione da Pencey, le ragazze e la danza.

É così che, al culmine del proprio sconforto, decide di lasciare in anticipo l’istituto scolastico da cui é stato espulso per sperimentare quanta piú libertà gli é possibile muovendosi da solo nella la città di New York per qualche giorno. É la solitudine il male più grande da cui Holden sta cercando di fuggire. Cercherà di ovviare a quest’ultimo frequentando i night club della metropoli, chiamando dai telefoni pubblici vecchi amici, trovando sollievo in qualche bicchiere di alcol e cercando un po’ di compagnia in chiunque gli si parasse davanti.

Quello di Holden é dunque uno smarrimento volontario. Egli si perde tra le strade newyorchesi con lo scopo di ricercare un’emozione, di trovare un qualcosa che gli possa davvero piacere, tutto per ritrovare se stesso e la propria strada.

Rappresentazione del giovane Holden (rossettimarco.com)

Rue Bennett, protagonista della serie TV Euphoria

Anche quello di Rue Bennett é un personaggio totalmente smarrito nel vortice dell’adolescenza. Mentre Holden compie un viaggio fisico nello spazio urbano di New York, Rue tenta invece una fuga statica e mentale, trovando conforto nel consumo di sostanze stupefacenti. Come Caulfield anche Rue si sente sola, ed é probabilmente la solitudine il motivo per il quale la ragazza svilupperá la propria tossicodipendenza. La ragazza tenta in tutti i modi di ricercare un’emozione e lo fa talmente bene da arrivare a rischiare la morte per overdose.

Tuttavia nemmeno Rue é totalmente sola.  Holden aveva la sorellina Phoebe al proprio fianco, Rue ha la sorella minore Gia per la quale possiede un forte senso di protezione e prova un grande affetto. É anche dall’amore verso i rispettivi fratelli che si può cogliere la bellezza dei personaggi di Holden e Rue. Traspare quanto affetto i due sono in grado di dare e, di riflesso, quanto sono bisognosi di riceverne.

Oltre a Gia Rue instaurerá un rapporto particolare anche con Jules. Jules, da poco trasferitasi in città, é una ragazza transgender che distoglierá momentaneamente Rue dal consumo di droghe facendola perdutamente innamorare.

La trasgressione come risorsa per crescere

Euphoria non é un semplice teen drama che affronta le tematiche di droga, sesso e relazioni, calde per qualunque adolescente. La serie TV, con estremo realismo, vuole mettere in scena il dramma vissuto dai ragazzi durante il processo di scoperta di sé. Facilmente essi possono perdere l’orientamento soccombendo sotto le proprie fragilità. Ma forse sbagliare e cadere non é necessariamente sbagliato. Per conoscersi, perdersi può essere d’aiuto e Holden e Rue ne sono una testimonianza. Questi due personaggi, che normalmente sarebbero considerati anticonformisti ed emarginati, hanno invece qualcosa più degli altri: un’ estrema sensibilità e curiositá.

Sono le angosciose aspettative della società a schiacciare i due personaggi facendoli costantemente sentire inadatti a ricoprire qualunque ruolo sociale. Quello che entrambi tentano di rivendicare é semplicemente un pizzico di libertà allontanandosi dai canoni obbligati della società borghese. Trasgredire li aiuterà a crescere.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: