Perché siamo attratti dai test psicologici o dall’oroscopo? Ecco la risposta: tra incertezza e autostima.

Centinaia di persone ogni giorno hanno bisogno di affidarsi all’oroscopo o a test online dalla dubbia scientificità per scoprire di più su loro stessi, ma perché lo fanno?

Sarà senz’altro capitato anche a voi di fare qualche test online che promette di farvi scoprire parti nascoste della vostra personalità o di,magari, sentire il bisogno di affidarvi all’oroscopo, per sapere quali siano le qualità associate al vostro segno o scoprirne di nuove. Il bisogno di conoscere sempre di più se stessi è uno dei più tipici dell’essere umano da sempre. Vediamo perché esso nasce e da cosa viene guidato.

Sappiamo veramente chi siamo?

La Teoria della riduzione dell’incertezza o Teoria dell’incertezza-identità, elaborata da Michael Hogg nel 2007 definisce che gli individui provano normalmente un sentimento di incertezza relativo a loro stessi e che, tale sentimento, essendo percepito come sgradevole, cerca di essere alleviato. In altri termini noi non siamo mai sicuri di chi siamo veramente e agiamo per far diminuire la nostra incertezza. Secondo lo psicologo inglese uno dei modi migliori per ridurre l’incertezza è quello di unirsi ad un gruppo, in modo da interiorizzare, cioè fare propri, gli attributi specifici di quel gruppo e utilizzarli per descrivere se stessi in modo più definito. L’unione al gruppo può anche non essere fisica, il soggetto si può, solo percepire come parte di un gruppo di persone che hanno in comune determinati atteggiamenti e comportamenti. Quindi, ogni volta che ci riferiamo al nostro segno zodiacale, ci identifichiamo nelle caratteristiche tipiche di esso, arrivando poi ad autoconfermarle. La caratteristica fondamentale che deve essere posseduta dai gruppi è l’entitatività cioè la proprietà di ogni gruppo di avere confini chiari, ben definiti e obbietti coerenti tra i membri del gruppo. Se ci pensiamo, infatti, i segni zodiacali presentano tali linee di demarcazione fisse (il giorno di nascita) e caratteristiche specifiche associate ad ognuno di essi allo stesso modo dei test pseudoscientifici di personalità che si basano su profili stereotipati (il gentile, il timido, l’arrogante, il festaiolo).

Le tre “auto” che portano alla conoscenza di sé

Se il bisogno origina dall’incertezza, da cosa è guidato? Secondo diversi ricercatori contemporanei ci sono ben tre motivazioni che lo spingono: Autovalutazione, autoverifica e autoaccrescimento, chiamate Motivazioni del Sé. Come si può notare presentano tutte il prefisso “Auto” il quale indica il fatto che siano motivazioni rivolte verso il Sé, cioè la parte di noi più interna e che rappresenta la nostra coscienza.
L’Autovalutazione ci spinge a cercare la verità dietro a chi siamo, non importa quanto spiacevole o deludente possa essere ed è ciò che ci porta a cercare test di personalità o qualsiasi altro mezzo che possa in qualche modo dirci qualcosa in più rispetto a ciò che sappiamo di noi. Molte altre volte ciò che cerchiamo è una conferma di ciò che siamo, dei nostri tratti caratteriali positivi o negativi, in questo caso è l’Autoverifica a guidarci. Per farlo, selezioniamo dal responso di un test o di un profilo solo quello che già conosciamo di noi, tralasciando tutte le altre informazioni. Infine l’Autoaccrescimento ci spinge a concentrarci su tutti gli aspetti positivi della nostra persona minimizzando i lati negativi.

Verso l’autostima ed oltre…

Potremmo essere, allora, portati a pensare che affidarci a test di personalità o ai segni zodiacali possa essere solamente una cosa negativa, dato che ci illudiamo di scoprire parti di noi stessi che in realtà conoscevamo già, e che volevamo solo confermare, o che non fanno effettivamente parte di noi, ma la situazione è diversa da quel che sembra. Infatti Autovalutazione, Autoverifica e Autoaccrescimento sono strettamente collegate all’Autostima, cioè al valore che ognuno di noi attribuisce a sé stesso. Conoscere e confermare parti di sé, puó produrre un’innalzamento notevole nell’autostima e provvedere a mantenerne il livello. Affidarsi a test o all’oroscopo, essendo consci dei limiti ad essi connessi, può quindi essere un modo per migliorare la propria autostima e il proprio benessere.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: