Il Superuovo

“Patchwork of love” di Ferragamo ci racconta il legame tra arte e moda

“Patchwork of love” di Ferragamo ci racconta il legame tra arte e moda

“Patchwork of love” è un progetto di Salvatore Ferragamo, che invita a sperimentare diverse tecniche artistiche, molto in voga agli inizi del ‘900.

 

Le iniziative a ridosso di San Valentino sono sempre molteplici, che sia nel campo della pubblicità, della moda che della tv o dello spettacolo. Quest’anno spicca l’iniziativa promossa dalla maison di Salvatore Ferragamo, che ha cavalcato l’onda della festa degli innamorati per presentare il progetto “Patchwork of love”.
L’iniziativa prevede infatti una serie di collaborazioni artistiche da svolgersi nel corso del 2021, che parte già in questi giorni con il coinvolgimento di cinque artisti, invitati da Ferragamo a declinare il concetto di amore in diverse forme artistiche, prendendo spunto dalle icone della maison.
Il risultato è un intimo viaggio tra le diverse coniugazioni del verbo amare, in una dimensione multimediale e polimaterica che strizza l’occhio sia alla moda che all’arte. 
Non è un caso che una delle tecniche utilizzate sia il collage, un’interessante forma d’arte molto diffusa nella prima metà del Novecento.

L’arte del Novecento e il collage

Comprendere a fondo l’arte del Novecento non è certo cosa facile, in quanto si tratta di uno dei periodi più complessi della storia dell’uomo, apertosi con ben due guerre mondiali e netti cambiamenti in campo scientifico, sociale, artistico, letterario, persino economico e religioso.
Nella prima metà del secolo abbiamo quindi modo di vedere una serie di tecniche innovative ed originali, che rispecchiano fedelmente la complessità e l’originalità del tempo.
Una di queste è il collage, portato alla luce dal sodalizio nato tra Picasso e Georges Braque, che nel tentativo di dipingere venature del legno o pieghe dei tessuti scoprirono quanto fosse molto più semplice incollarle sulla tela, per ottenere un effetto più semplice e naturale ma al contempo una nuova e innovativa figurazione dello spazio.

Moda e collage: l’arte che incontra l’artigianato

Il collage  è un’attività molto interessante per gli antropologi perché pare essere un aspetto fondamentale dell’agire dell’essere umano. Associato per lungo tempo al mondo dell’artigianato e, proprio come la moda, all’universo femminile, il collage è un’attività che ha a che fare con materiali pregevoli cui si dedicavano solitamente le donne. Vi sono testimonianze di donne asiatiche che lavorassero in tale settore già nel XII secolo, oltre ad essere una tecnica usata anche nel folklore europeo e nell’arte tribale.
La mescolanza di elementi era pertanto molto diffusa ma è solo con l’avvento del XX secolo che assume una connotazione strettamente artistica, i materiali diventano via via più ricercati, la sua funzione non è più di “recupero” ma diventa decorativa, efficace come solo uno stralcio di giornale incollato su tela può essere.
Soprattutto, secondo quanto detto da Apollinaire, il collage si afferma come l’unica tecnica artistica che prevede l’uso di materiali originali, che conservano pertanto il loro fascino e la loro densità emotiva.

Patchwork of love e la densità emotiva dei materiali

Pertanto appare evidente l’importanza della scelta dei materiali nel progetto di Ferragamo. Non solo gli artisti hanno sperimentato con materiali che conservassero il loro valore intrinseco ma hanno anche lavorato sull’idea concettuale di Eros, prima di scegliere la tecnica polimaterica da utilizzare. Nell’articolo di Giulia Mattioli uscito su D.Repubblica, è proprio una delle artiste del progetto a descrivere questo aspetto dicendo:

“Pensando al tema, la prima cosa che mi è venuta in mente sono stati i modi diversi in cui ci amiamo e siamo amati, modalità che si mescolano e formano un colorato patchwork nelle nostre vite. Volevo dare questo senso alla mia opera e ho pensato quindi di creare una serie di collage con una forte texture, variegati e colorati, utilizzando la mia classica palette audace e diversi materiali”.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: