Il Superuovo

Nadia Toffa, il cancro non è un dono: va combattuto con sensibilità e iniziative politiche

Nadia Toffa, il cancro non è un dono: va combattuto con sensibilità e iniziative politiche

La Giornata Nazionale sul cancro al seno metastatico

Infatti ieri mattina il movimento che rappresenta i diritti delle donne nella prevenzione e cura del tumore al seno, Europa Donna Italia ha depositato in Senato e alla Camera, due proposte di legge per istituire una Giornata Nazionale dedicata alla malattia. Il movimento chiede che tutte le pazienti, siano inserite nel percorso delle Breast Unit per regolamentare il processo clinico e assistenziale, accesso facilitato alle terapie innovative e l’istituzione di un osservatorio nazionale sul tumore al seno metastatico.
Ogni anno in Italia si annotano circa 4500 casi di cancro al seno metastatico, di cui 3000 vengono diagnosticati già a questo stadio, la prevenzione è di primaria importanza per bloccare l’evoluzione della malattia in tempo. Non a caso a 5 anni dalla diagnosi le percentuali di sopravvivenza vanno ancora dal 30% al 60% come ha affermato in Senato il presidente dell’Associazione Italiana Registri Tumori.
Anche il Presidente di Europa Donna Italia vede nella prevenzione e nella sensibilizzazione l’unica strada, perché unite, le persone affette da questa malattia, possono sostenersi a vicenda e andare avanti con la propria vita, una Giornata Nazionale sul cancro metastatico aiuterebbe molto in questa battaglia.
Non tutte le donne hanno il coraggio di prevenire la malattia con dei controlli proprio per paura o per negligenza, poi se dovesse succedere, la vita non si interrompe, ma sicuramente cambia in modo radicale, cambia la persona, cambia il carattere e i rapporti con le persone vicine. Forse tutto questo non lo ha capito appunto Nadia Toffa, la conduttrice del programma MediasetLe Iene‘, che dal 2017 combatte la sua battaglia contro il cancro.

Cancro
Fonte foto: iGossip.it

Nadia Toffa e il cancro

Nadia lo sta combattendo però a modo suo, per questo è stata duramente criticata anche da giornalisti ed esperti della comunicazione come Filippo Facci di Libero, il quale critica Nadia Toffa per aver spettacolarizzato il cancro,  accusandola di aver banalizzato i malati paragonando il cancro ad un dono. Il giornalista è rimasto particolarmente colpito da 2 frasi che ha detto Nadia: che se è riuscita lei possono riuscire tutte e che per lei è stata un’opportunità.
La frasi non passano inosservate e diventano virali sul web, indignando a maggior ragione chi vive la sua condizione e che vede in ciò tutt’altro che un dono. Tante sono state le celebrità a risponderle sui social, perfino su Twitter la Fondazione Veronesi che ha commentato le affermazioni di Nadia Toffa le ha definite un messaggio ‘completamente sbagliato’. Conclude la critica facendo notare a Nadia Toffa che la fondazione fa davvero fatica a connotare con un termine positivo un insieme di patologie che uccide più di 150mila italiani all’anno come ha fatto lei.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: