Nasce Gadda: lo scrittore milanese che ha rivoluzionato la narrativa con il suo linguaggio

Il 14 novembre del 1893 nasce Carlo Emilio Gadda, uno degli scrittori più importanti della letteratura italiana.

Nato a Milano, Carlo Emilio Gadda è il primo di tre fratelli. La sua attività di scrittore prende inizio intorno agli anni Cinquanta e, da quel momento, non solo riesce a raccontare fatti storici di forte peso (come il fascismo) in chiave ironica, ma anche altri scritti e quello che sarà il suo romanzo più famoso, da cui poi verrà tratto un film.

 

Nascita e formazione

Come già precisato, Carlo Emilio Gadda nasce a Milano, in un contesto familiare molto promettente a livello economico. Il padre, infatti, si era risposato con un’ungherese dopo essere rimasto vedovo e, da questo matrimonio, nasceranno tre figli, di cui Gadda è il primogenito. La madre era un’insegnante lettere e successivamente divenne anche direttrice in alcune scuole lombarde. Il lavoro del padre, misto a quello della madre assicurarono notevoli agi alla famiglia, avvezza, ad alcune tendenze tipiche della borghesia. In realtà, sebbene questa possa apparire come una mera parentesi familiare, la questione economica unita a quella familiare avranno un impatto notevole nella vita e poi nella scrittura di Gadda.

By G.dallorto – Own work, CC BY-SA 2.5 it, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1994610

I problemi economici e il sarcasmo contro la villa

La brillante situazione economica che aveva inizialmente segnato la vita di Gadda, non sarà destinata a durare per sempre. Subentreranno una serie di problemi , costellati, per finire, dalla morte del padre, i quali metteranno in serie difficoltà la famiglia. Invero, è stata forse l’eccessiva intraprendenza dei genitori, mosse sbagliate e lo sperpero a costringerli a dover rivedere il loro assetto. La famosa villa a Longone, di cui sempre si parla quando si tratta di Gadda, fu per l’autore una sorta di crocevia, un crocevia dal quale partiranno i problemi economici della famiglia, visto che gli investimenti fatti per l’acquisto non furono pochi. Il rapporto con la famiglia quindi si complica, soprattutto quello con la madre per la quale prova un amore misto a odio.

Un innovatore linguistico

Carlo Emilio Gadda è famoso soprattutto per aver apportato all’interno della tradizione letteraria italiana un’innovazione a livello linguistico. egli, infatti, a creato un impasto molto personale di dialetti, neologismi e a stravolto la struttura tradizionale del romanzo. Nel 1957 viene pubblicato uno dei suoi romanzi più famosi Quer pasticciaccio brutto de via Merulana. Si tratta di un romanzo sperimentale caratterizzato dall’essere un romanzo giallo ambientato nei primi anni del fascismo. In realtà, questo romanzo era già apparso tra il 1946 e il 1947 su una rivista, Letteratura. Era già stato specificato prima che da uno dei suoi romanzi era nato un film, il romanzo in questione è proprio questo e il film, del regista Pietro Germi, porta il titolo di Un maledetto imbroglio. Arriva, però, un altro romanzo pubblicato nel 1963: La cognizione del dolore. Come il precedente romanzo, anche questo era stato dato alle stampe prima della sua definitiva pubblicazione, tra il 1938 il 1941 e sempre nella stessa rivista. La produzione letteraria di Carlo Emilio Gadda, non si riduce solamente agli esempi qui citati. Oltre ad avere scritto e pubblicato altro in vita, opere qui non nominate per comodità, dopo la sua morte verranno pubblicati Meditazione milanese e Racconto italiano di ignoto del  novecento. Lo scrittore morirà il 21 maggio del 1973 a Roma e sarà sepolto nel cimitero acattolico.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.