L’uomo che ha dedicato la vita alla lotta contro le ingiustizie, 5 curiosità su Gandhi

Mohandas Karamchand Gandhi è stato riconosciuto come uno degli uomini più influenti del 900. Portatori di idee rivoluzionarie ha dedicato la sua vita alla lotta contro la violenza e le ingiustizie. A testimonianza della sua fervente convinzione in quello che faceva, Gandhi, in tutta la sua vita, scontò 2.338 giorni di carcere, senza mai aver commesso un atto di violenza. Ed è proprio su questa linea di pensiero che pronunciò queste parole: “Nulla si ottiene senza sacrificio e senza coraggio. Se si fa una cosa apertamente, si può anche soffrire di più, ma alla fine l’azione sarà più efficace. Chi ha ragione ed è capace di soffrire alla fine vince.” Ecco 5 curiosità su Mahatma Ghandi:

 1) Più nomi

Questo titolo gli fu assegnato dopo aver lottato per il riconoscimento dei diritti civili delle minoranze indiane in Sud Africa. “Mahatma” deriva dal sanscrito e significa “grande anima”. Gandhi tuttavia non accettò di buon grado questo titolo, sostenendo che non ci fossero differenze nella grandezza d’anima di ognuno di noi. Veniva invece più spesso chiamato dai suoi concittadini con l’appellativo “Bapu”,” Padre” che ci fa rendere conto di come gli indiani vedessero la figura di Gandhi.

2) Avvocato

All’età di 19 anni Gandhi si trasferì per studiare legge nel Regno Unito all’ University College of London. La sua casta non approvò il suo trasferimento, considerando impossibile il rispetto dei precetti induisti. Nonostante gli impedimenti, decise comunque di partire. Fu così disconosciuto dalla sua casta e definito paria.

 3) La scintilla

Ghandi era un avvocato abituato a viaggiare ed era solito spostarsi in treno. Si trovava in Sud Africa ed era in treno in una carrozza di prima classe con regolare biglietto, il controllore gli intimò di spostarsi in terza classe, dove cioè si trovavano le persone di colore. Gandhi si rifiutò e così fu fatto scendere alla stazione successiva. Questo episodio gli fece provare un così forte senso di ingiustizia che decise di rimanere per più di 20 anni in Sud Africa per la lotta contro le ingiustizie e l’apartheid.

  4) Compleanno!

Gandhi è nato il 2 ottobre 1869. Per la vita esemplare che ha vissuto, le Nazioni Unite hanno istituito nel giorno della sua nascita la giornata della non violenza. Questa giornata attraverso la commemorazione della vita e del pensiero di Gandhi, vuole accendere la speranza che l’istruzione e la sensibilizzazione delle comunità possano assicurare una cultura di pace, tolleranza e comprensione in tutto il mondo…

 5)  La marcia del sale

Conosciute in tutto il mondo sono le sue manifestazioni pacifiche contro la violenza. Tra le imprese più significative come non ricordare la “marcia del sale”. Il Mahatma all’età di 61 anni percorse a piedi i 385 chilometri che separano Ahmedabad da Dandi. Si calcola che nella sua vita percorse in media 18 chilometri al giorno, che in totale fa più o meno due volte il giro del mondo.

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: