Le cinque catastrofi mondiali che hanno sconvolto il mondo

In ricordo dei 75 anni dalla catastrofe di Hiroshima, parlerò delle cinque catastrofi naturali e non che hanno segnato il mondo dal XX secolo ad oggi

Oggi parlerò delle cinque catastrofi che hanno segnato il ventesimo secolo, fino ai giorni nostri, in onore del disastro giapponese. A volte gli avvenimenti visti singolarmente possono, sì, creare una sensazione di disagio, ma che effetto farà vederli elencati uno dietro l’altro. Sarà forse così, che il nostro mondo vuole farci avvicinare all’apocalisse.

1. Bomba atomica a Hiroshima

L’attacco nucleare avvenuto a Hiroshima durante la fine della seconda guerra mondiale, fu eseguito da parte degli Stati Uniti D’America. Il mattino del 6 agosto 1945, fu fatta esplodere sulla città una bomba di prova chiamata “The little boy” in questo attacco nucleare morirono circa 70mila persone, che sarebbero raddoppiate solo un mese dopo a causa dei residui tossici rimasti nell’aria. Tre giorni dopo fu lanciata una seconda bomba nucleare su Nagasaki.

2. Disastro di Černobyl

Solo quaruntuno anni dopo lo scoppio della bomba nucleare, segue il secondo disastro nucleare mondiale. L’esplosione della centrale nucleare di Cernobyl, avvenne il 26 aprile del 1986, avvenuta a causa di un guasto nel nocciolo, che possiamo definire il cuore vivo della centrale, la poca prudenza tenuta dagli operai superiori causò il secondo più grande disastro mondiale. I dati ufficiali contestati da associazioni internazionali, fra le quali Greenpeace,  presenta una stima fino a 6.000.000 di decessi su scala mondiale nel corso di 70 anni. Ancora oggi, nelle zone più vicine ci sono casi di morte per intossicazione radioattiva.

3. Attentato alle torri gemelle di N.Y

L’11 settembre 2001 è avvenuto uno degli attentati più sconvolgenti della storia, il primo anzi, di una lunga serie. Quel giorno quattro aerei di linea statunitensi sono stati dirottati da 19 terroristi facenti parte il gruppo terroristico di Al-Qaida. Causarono la morte di 2977 persone e altrettante 6000 sono morte nel corso degli anni a causa di malattie respiratorie e tumori, causati dalle polveri dell’esplosione. Per questi motivi e per gli ingenti danni infrastrutturali causati, questi eventi sono spesso raccontati dall’opinione pubblica come i più gravi attentati terroristici dell’età contemporanea.

4. Incendio Australiano

Proprio all’inizio di quest’anno, durante la stagione estiva australiana, si sono registrato una catena di incendi senza precedenti, causati dal cambiamento climatico. L’Australia ha continuato a bruciare ininterrottamente per 240 giorni, causando gravi danni alla flora, alla fauna ma anche a cose e persone. I dati registrano che sono andati persi alemo 11 milioni di ettari di foresta, anche causato la morte di 28 persone e distrutto terreni agricoli, e migliaia di case, se ne registrano 2.439 solo nel Nuovo Galles.

5. Disastro del Beirut

Esattamente il 5 agosto 2020, come se questo anno non avesse portato abbastanza problemi, si è registrata l’esplosione di una fabbrica di fuochi d’artificio nella città del Beirut, luogo sempre colpito da guerre, e disastri ambientali, che stava proprio affrontando la sua rinascita in questo periodo difficile, è stato colpito da un’altra catastrofe. Ancora non si sa con certezza quale sia stata la causa, c’è chi grida al terrorismo, c’è invece chi dice che sia stato un incidente causato dalla poca negligenza degli operai. Per adesso si contato 137 vittime, 300 mila gli sfollati e gli ospedali sono già al collasso.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: