fbpx
Le 7 rivoluzioni meno note della storia, ma che hanno cambiato il mondo

Non solo le proteste attuali, il mondo quando aveva bisogno di cambiamenti ha affrontato tutto e tutti con le rivoluzioni

Appena si parla di rivoluzione, si pensa alla storia e alle grandi macro rivoluzioni che hanno cambiato il paradigma con cui siamo abituati a leggere la storia. Basta pensare alla Rivoluzione Francese e alla sua gloriosa riuscita apparente, alla grande Rivoluzione Americana dove si sono formati gli Stati Uniti d’America. Potrei andare avanti per ore a descrivere solo loro due, ma non è questo il mio scopo. Eccovi allora un excursus delle rivoluzioni meno note ma che hanno lo stesso cambiato la storia. Commentate e ditemi quante ne conoscevate.

1) La scrittura

Ebbene si, nota come una invenzioni a tutti, ma se ci pensate è stata proprio lei che ha rivoluzionato il mondo. La scrittura ha apportato un cambio di paradigma radicale nella comunicazione tra popoli, creando un canale universale che è arrivato fino a noi, vedi la famosa Stele di Rosetta o meglio noto come il Codice di Hammurabi

2) La ribellione di Cesare

Tutti conoscono la famosa frase “Alea iacta est” e tutti conoscono la figura di Caio Giulio Cesare come uno dei più grandi statisti Romani. Nessuno pensa però che il valico del Rubicone porta ad una vera e propria rivoluzione politica della nostra cara antica Roma. Quella Roma che da Repubblica divenne Impero e conobbe il periodo più bello e florido della sua storia, prima del 300 d.C.

3) La rotazione delle colture

Mille non più Mille questi erano i presagi negativi che giravano nell’alto medioevo e nel primo periodo del pieno medioevo, ma è davvero così? Passata la paura del giudizio divino e del timore della fine l’uomo riesce a svegliarsi e a rinnovarsi. Ed ecco qui che le nostre colture e la loro rotazione diventa di vitale importanza per la popolazione. Rotando le colture, infatti, diamo modo alla terra di respirare e recuperare le sostanze necessarie alla buona riuscita del raccolto lasciandola un anno a Maggese, o semplicemente, non coltivandoci nulla.

4)La Gloriosa Rivoluzione

La Gloriosa Rivoluzione inglese è il risultato di un insieme di eventi dal 1688 al 1689 che portarono alla deposizione di Giacomo II e alla sua sostituzione con Guglielmo III d’Orange e sua moglie Maria II Stuart, che paradossalmente era la figlia del deposto Re Giacomo II. L’esito di questa rivoluzione fu il cambio radicale del modo di concepire il potere. Con Guglielmo III infatti nel regno Unito iniziò la Monarchia Costituzionale con l’approvazione della famosa Bill of Right, ancora valida. Degna di menzione per essere anche l’unica rivoluzione senza sangue.

5) Il termine democrazia in chiave illuminista

Il termine democrazia esisteva dall’alba dei tempi, fin da quando l’uomo greco si riuniva nella polis, per discutere delle questioni della città. In effetti è ancora così, ma non funziona più allo stesso modo. Un certo Jean-Jacques Rousseau infatti ci ha parlato di democrazia, ma con una fondamentale novità: il potere è del popolo sovrano e non solo di chi governa. Detto ciò, nella Francia oppressa dalla monarchia assoluta di Luigi XVI, come non dargli retta e scatenare così la Rivoluzione Francese?

6) La scoperta dell’evoluzione

Charles Darwin ha fatto una delle scoperte che ha cambiato la storia dell’umanità, come la scrittura, ma ancora più grossa. Stiamo parlando dell’evoluzione. Con questa memorabile scoperta infatti ha fatto si che si creasse uno dei dibattiti più intensi della storia: Evoluzione vs Creazione al quale anche i Simpson hanno dedicato una puntata intera. Un’altra cosa da sottolineare è questa: con Darwin le teorie laiche e la scienza iniziano a fare i padroni delle questioni umane, entrando in contrasto con le questioni religiose e vincendo a volte anche dure battaglie.

7) Le rivoluzioni colorate

Le famose rivoluzioni dei paesi dell’est Europa che hanno messo la definitiva parola fine al desiderio di libertà dalla “madre patria” Russia. Quei paesi che hanno vissuto sulla loro pelle le oppressioni del regime dell’URSS. Un salto temporale grandissimo rispetto alle altre sopracitate, ma le rivoluzioni del 1900 sono note a tutte. Questa sono dei primi anni 2000 e molto di quel che avvenne in quegli anni è stato censurato e messo a tacere.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: