Il Superuovo

Il Rock dei Måneskin ci ricorda il Rock degli anni ’60 e il boom economico

Il Rock dei Måneskin ci ricorda il Rock degli anni ’60 e il boom economico

I Måneskin sono i trionfatori dell’ultima edizione dell’ESC, l’edizione della rinascita

Sabato notte è davvero successo: i Måneskin hanno riportato la musica italiana su tetto d’Europa con la loro Zitti e Buoni, che ha anche trionfato all’ultima edizione del Festival di Sanremo. Un rock puro, genuino e di protesta che ha fatto uscire fuori dai soliti schemi anche la nostra nazione. Lo stile Rock degli anni ’50, il mito di Elvis e il boom economico che ne ha fatto si che si espandesse nel mondo e di cui i Måneskin sono i degni eredi

I Måneskin trionfano

I Maneskin vincono l’Eurovision Song Contest 2021 con il brano Zitti e buoni, con 524 voti; seconda la Francia con 499 voti e chiude il podio la Svizzera con 432 voti. Damiano&Co però hanno fatto il colpaccio doppio nell’era Covid, facendo breccia nel cuore del pubblico a casa e vincendo il telefoto con ben 318. Alla fine della votazione degli esperti infatti eravamo addirittura 4° dietro Svizzera, Francia e Malta, quest’ultima finita addirittura in 7° posizione, sorpassata, meritevolmente, da Islanda, Ucraine e Finlandia.  L’Italia intera sognava tale risultato: dopo più di un anno in cui nessuno dei nostri ha avuto modo di lavorare, un anno senza concerti, teatri e cinema, i Måneskin fanno rialzare la testa e l’orgoglio all’intero settore del mondo dello spettacolo. Riportano inoltre l’Eurovision in Italia dopo 31 anni di attesa. Solo altre due volte è stato portato in Italia: con Gigliola Cinquetti nel 1964 e Toto Cutugno nel 1990. Chapeau ragazzi e aspettiamo Roma 2022.

Boom economico e Rock’n’Roll

Gli anni che sono venuti dopo la seconda guerra mondiale, sono stati duri soprattutto per l’Europa che contava i danni causati dal conflitto. Mentre l’Europa però si leccava le ferite e cercava di ripartire, l’America invece si proietta verso un periodo di folle crescita e di rivoluzione. La rivoluzione fatta sia nelle industrie, sia nel mondo dell’industria musicale. Gli anni ’50 negli USA fanno nascere quel mito che poi sarà esportato oltreoceano. La figura di Elvis e le sue canzoni, che ancora oggi cantiamo, hanno fatto nascere il mito della sua persona come punto di riferimento per chi poi vorrà fare questo genere. Tutto ciò gli ha anche attribuito il titolo di re del rock (come dice un film in suo onore del 1970) Il Rock vero e proprio però non nasce con Elvis ma con la  surf musica nata in California. Nonostante ciò e le sue radici mister tra rock’n’roll e surf music, questa. musica è una musica che ultimamente ha riscoperto la sua linfa vitale e quindi è bene dire: “Rock Wille Never Dies”.

La storia si ripete: Francia vs Italia

Eh si non è un remake di Berlino 2006, ma la vera storia di ieri domenica 23 Maggio. I francesi, evidentemente ancora scossi per ciò che hanno perso, si sono ribellati e chiedevano la squalifica per l’Italia a causa di un video sospetto: tale filmato cattura Damiano mentre, seduto al tavolino riservato agli artisti in attesa del giudizio finale, compie un gesto particolare. Da qui è nata la polemica: i francesi e gli svizzeri hanno creduto che Damiano stesse facendo uso di droga in diretta TV. Questo gesto incriminato secondo loro sembra chiaramente la preparazione di una canna o peggio ancora una sniffata di cocaina. Il frontman della Band ma anche Thomas, Ethan e Victoria si sono subito sclerati contro tale affermazione. I ragazzi infatti senza paura hanno detto che erano pronti a sottoporsi al test antidroga perché non utilizzano nessun tipo di stanza e le accuse sono state solo infondate. Come finirà la polemica? Aspettiamo e vediamo.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: