Il Leviatano rappresentato dal cinema di Hollywood: ecco come i registi immaginano il mostro hobbesiano

Il leviatano è un essere mostruoso che compare in molte opere, sia filosofiche che bibliche. Da anni lo vediamo anche al cinema: un mostro mandato sulla terra per portare morte e distruzione. Però molti non sanno che secondo Thomas Hobbes anche lo stato moderno è comparabile a questa mostruosa creatura. 

Thomas Hobbes

Thomas Hobbes nasce il 5 Aprile 1588, fu uno dei più grandi filosofi del XVI secolo, le sue opera ruotano intorno all’idea che la natura dell’uomo sia egoista e fortemente competitiva. Questo concetto si può riassumere nelle frasi Bellum omnium contra omnes (la guerra di tutti contro tutti) e Homo homini lupus (ogni lupo è lupo per un altro uomo). Fu inoltre un sostenitore delle correnti filosofiche del Giusnaturalismo e dello Stato di natura. Tutti i suoi studi sono alla base della moderna antropologia politica. Dopo i primi studi in Inghilterra, viaggiò sia in Italia e successivamente in Franciaentrò in contatto con le più grandi personalità italiche e francesi, sia in campo filosofico che scientifico. Dopo questo lungo giro, fece ritorno in Inghilterra intorno al 1647, proprio mentre scoppiava la Prima guerra civile inglese. Fu in questo clima che Hobbes scrisse la sua opera più famosa, Il Leviatano, opera che critica aspramente l’istituzione dello stato moderno.

Concetto alla base de Il Leviatano

Il Leviatano, l’opera che lo consegnerà ai posteri, viene pubblicata nel 1651 quando in Inghilterra si era appena consumata la guerra civile. Quest’opera mette in discussione lo stato moderno, la sua legittimità e la forma che assume. La copertina, mostra lo stato come un gigante, composto da tanti piccoli uomini. Nella mano sinistra tiene una spada, simbolo del potere temporale, nella mano destra tiene il pastorale, simbolo del potere religioso. Il concetto alla base si questo libro è esplicato nella seconda parte del libro: “Io autorizzo e cedo il mio diritto di governare me stesso a quest’uomo o a quest’assemblea di uomini, alla seguente condizione, che tu gli ceda il tuo diritto e autorizzi le sue azioni in maniera simile. La moltitudine di persone sarà chiamato Stato, in latino civitas. Questa è la generazione di quel grande Leviatano, al quale noi dobbiamo, sotto il Dio immortale, la nostra pace e la nostra difesa“. Per liberarsi della competizione fra loro, la moltitudine deve creare uno stato che garantisca efficienza e sicurezza degli individui, condizione che per Hobbes è alla base per il perseguimento dei desideri. Ogni persona deve cedere una parte di sovranità, i suoi diritti naturali a un  monarca o a un’assemblea di uomini, che garantisca pace nella società.

Potere distruttivo ripreso da Hollywood

Sempre nell’opera Hobbes afferma che il potere statale, per essere efficiente deve essere illimitato, senza vincoli e indiviso. Potere che limita la libertà delle persone, decide cosa sia giusto e ingiusto, potere visto in concezione coercitiva. E’ questo aspetto che Hollywood sfrutta sul grande schermo. Per esempio in Pirati dei Caraibi, la maledizione del forziere fantasma, il leviatano, chiamato Kraken, una creatura che affonda ogni nave incontri. Possiede il vero potere del mare, i pirati non possono opporsi a tale potere, potere più grande di loro, più forte di loro. Quando la nave di Jack Sparrow viene trascinata nel fondo dell’oceano, condotto nello scrigno di Davi Jones, che secondo Hobbes è il ritorno allo Stato di Natura, cioè la conseguenza dell’insurrezione nei confronti del potere statale. Concetto Stato di Natura che ritroviamo nel film del DC Extended Universe Aquaman, uscito nel 2018, perché il protagonista per evitare una guerra civile tra i popoli dei mari, deve recuperare il Tridente di re Atlan. Per avere il tridente il protagonista deve affrontare il Karathen, il leviatano del film. La creatura custodisce il tridente, quindi custodisce il vero potere del mare e il potere di governare sul mare. Il Leviatano in questi film rappresentano i reali possessori del potere coercitivo nei confronti di tutti gli uomini, mantenuto grazie alla violenza.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: