“Il gabbiano Jonathan Livingston”: una storia di sfida, coraggio e libertà

Il gabbiano Jonathan Livingston” è un libro davvero bellissimo. La storia ci insegna a “volare alto” credendo in noi stessi e nelle nostre capacità.

Immagine di una versione della copertina del libro il gabbiano Jonathan Livingston (Google)

Il libro di Richard Buch è un insegnamento di vita. Dal e manzo breve è stato tratto il film di produzione statunitense datato 1973.

Un’immagine promozionale del film il gabbiano Jonathan (Google)

Richard Buch

Richard Buch (23 giugno 1936) è stato aviatore e scrittore statunitense. Ha ottenuto molto successo a partire dagli anni settanta con i libri “Il gabbiano Jonathan Livingston”, “Illusioni”, “Le avventure di un messia riluttante” e altri.
Fu pilota della U.S. Air Force, pilota acrobatico e scrittore di manuali tecnici per la Douglas Aircraft Company. Nelle sue opere più recenti, il concetto di volo diventa metafora di vita.
Il 1° settembre del 2012 fu vittima di un grave incidente. L’idrovolante che stava pilotando si agganciò a un cavo elettrico, facendolo cadere rovinosamente. Questa esperienza permise a Buch di trovare l’ispirazione per la quarta e ultima parte del libro “Il gabbiano Jonathan Livingston”, inizialmente diviso in tre parti.

Il libro “Il gabbiano Jonathan Livingston”

Il libro uscì per la prima volta nel 1970. La storia somiglia molto ad una fiaba. Il protagonista è un gabbiano, chiara metafora dell’uomo, che insegue un ideale di vita diverso da tutti i suoi simili. Jonathan verrà prima isolato, poi capirà il significato del sacrificio per poi giungere alla comprensione del significato dell’amore e della comprensione che insegnerà ai propri simili. Il sentimento di abnegazione di cui è afflitto ci ricorda il periodo rinascimentale e molte altri insegnamenti come quelli del cattolicesimo, del pensiero positivo e della New Age.
Lo scrittore dichiarò che la storia era ispirata ad un pilota acrobatico di nome John H. “JohnnyLivingston (30 novembre 1897 – 30 giugno 1974).

La trama

Jonathan è un gabbiano diverso dai suoi simili. Mentre tutti i membri del suo gruppo, lo Stormo Buonappetito sono intenti a procurarsi del cibo, lui pensa a perfezionare la sua tecnica di volo. Per lui volare è l’unica ragione d’essere.
Tutti i suoi simili lo criticano affermando che il volo serve solo come mezzo per mangiare. Jonathan cerca di smettere ma il suo desiderio è talmente forte che in poco tempo riprende ad alimentare la sua passione e diventa così bravo da riuscire a compiere acrobazie mai viste prima. Orgoglioso dei risultati raggiunti, il gabbiano mostra allo Storno che cosa ha imparato, ma gli altri membri pensano solo che sia un folle. Il Consiglio degli Anziani decide di esiliarlo. Jonathan si sposta verso scogliere solitarie dove incontra due aggraziati e candidi gabbiani che lo invitano a seguirli.
Jonathan incontra altri gabbiani il cui unico sogno è quello di volare liberi e sotto la guida del gabbiano Sullivan continua a perfezionarsi. Sullivan gli dirà che loro hanno raggiunto un livello di esistenza superiore rispetto ai gabbiani terrestri, come lo Stormo da cui il giovane ribelle proviene. Jonathan comprende che però quella libertà non permette di trovarsi in un posto proprio nello stesso momento in cui lo si desidera e quindi chiede a Chang, il gabbiano più anziano ed esperto di insegnargli a volare con il pensiero. Dopo molti tentativi, il protagonista riesce nell’intento raggiungendo un livello di esistenza superiore. Insieme a Sullivan addestra altri gabbiani, ma desidera farlo anche con quelli terrestri e lo confessa a Sullivan che però lo dissuade dicendogli che verrebbe solo ignorato e giudicato. Il protagonista, però, brama di insegnare al suo vecchio Stormo ciò che ha imparato, così un giorno saluta Sullivan e torna sulla terra dove incontra un giovane gabbiano che gli somiglia: anche lui ha la passione per il volo. Si chiama Fletcher Lynd e diventa suo allievo. Altri gabbiani di terra vedono le bellissime acrobazie dei due e man mano altri gabbiani esclusi dallo Stormo cominciano a seguire Jonathan. Il protagonista non impartisce solo lezioni di volo, ma anche insegnamenti morali, come che il volo è l’espressione della libertà e per aspirare alla perfezione bisogna comprendere il senso dell’amor maestro e.
Un giorno, durante una lezione di volo per evitare un gabbiano che ha perso il controllo, Fletcher va a sbattere contro una roccia. Questo è il momento per lui di passare alla dimensione superiore. Jonathan lo farà riflettere sulla possibilità di continuare a imparare nuove tecniche o ritornare a fare parte dello Stormo. Jonathan apprende che ormai è pronto per prendere il suo posto di. Così, salita il nuovo mentore e si dirige dove c’è bisogno di lui e dei suoi insegnamenti. Il giovane maestro continuerà il progetto di Jonathan convinto che quando si rincontreranno avrà molte cose da insegnargli.

“Il gabbiano Jonathan”

Il film “Il gabbiano Jonathan” è un film del 1973 tratto dal libro “Il gabbiano Jonathan Livingston”. Il film riprende gli insegnamenti del romanzo breve come un avo dei moderni Live Action.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: