fbpx
Edipo sposa la madre, Stewie vuole ucciderla: caso di complesso edipico al contrario nella famiglia Griffin

Peter: ‘Se andate in cantina troverete quello che avete sempre voluto per Natale!’

Chris: ‘La bicicletta?’

Meg: ‘I rollerblade?’

Stewie:  ‘La mamma morta?’

Stewie è il figlio più piccolo della famiglia Griffin, nonché uno dei personaggi principali della sitcom, è un bambino ambiguo e diabolico con l’intenzione di dominare il mondo. Il suo odio nei confronti della madre è apparentemente causato da un episodio preciso: nella prima puntata della prima stagione Lois gli ruba una delle sue armi. L’odio, però, è dovuto solo a questo?

Freud introduce il concetto del complesso di Edipo  

Il complesso di Edipo è una teoria sviluppata dal padre della psicoanalisi Sigmund Freud e attraverso il quale vuole spiegare la maturazione del bambino attraverso l’identificazione con il genitore del proprio sesso e il desiderio nei confronti del genitore del sesso opposto. Secondo Freud, il bambino non è estraneo alla sessualità, bensì, sin dalla nascita, esso è dotato di una propria sessualità infantile: viene perciò chiamato perverso polimorfo. Essa nel bambino è presente sin dalla nascita ed arriva sino alla pubertà in cui il bambino diventa perfettamente consapevole della propria sessualità e delle proprie pulsioni. Il complesso di Edipo caratterizza la terza fase dello sviluppo della sessualità, cioè la fase fallica che va pressoché dai 3 ai 6 anni circa e il suo nome deriva da un episodio classico della mitologia greca: Edipo, figlio di Laio e di Giocasta, erroneamente uccide il padre e successivamente sposa la madre. Per il padre della psicoanalisi, questa non è altro che una rappresentazione della propensione affettiva del bambino nei confronti del genitore di sesso opposto e della rivalità con l’altro genitore attribuibili al bisogno di affetto, di protezione e di attenzioni.

Stewie vuole uccidere la madre

Stewie Griffin è il più piccolo dei figli di Peter e Lois Griffin, il suo migliore amico, afferma lui stesso, è Brian, il cane della famiglia e, inoltre, è molto legato al suo orsacchiotto di pezza Rupert, con il quale sembra aver instaurato una “relazione”. Nel corso delle stagioni meno recenti della serie, spesso cerca di uccidere la madre fino a riuscirsi nell’episodio “Stewie contro Lois” (6^ stagione), ma La Morte è in riposo forzato dopo essersi rotto un malleolo, così Lois riesce a sopravvive. Odia la madre sin da quando era nel grembo materno, ma a cos’è dovuto questo odio? Probabilmente al suo orientamento sessuale: spesso pare essere omosessuale, sembra follemente innamorato di Brian, inoltre, sono molte le volte in cui è possibile vederlo travestirsi da donna e comportarsi come tale. In altri episodi, però, il bambino si innamora di alcune bambine, soprattutto sue coetanee, in questo caso appare eterosessuale. Inoltre, a sostenere la tesi secondo la quale il bambino è omosessuale c’è il rapporto particolare che, come detto, ha con l’orsacchiotto Rupert, il quale tratta appunto come un compagno di vita, rivolgendosi con particolare attenzione e per il quale ha spesso strane visioni: Stewie lo immagina come un macho super palestrato con la testa di pezza. Il suo orientamento sessuale pare quindi essere confuso, forse la verità sta nel mezzo, cioè il bambino potrebbe essere bisessuale, quindi provare attrazione sessuale sia per gli uomini che per le donne. Ma questa non è l’unica spiegazione che giustifica l’odio. Odia la madre anche per il modo in cui lei tratta la sorella Meg, il piccolo è in totale disapprovazione con la donna. Oltre la voglia di uccidere, come si manifesta l’odio nei confronti di Lois?

il complesso di Edipo al contrario

Il caso di Stewie è particolare e probabilmente è pura finzione, ma comunque interpretandolo non si distacca totalmente dalla realtà. Certo il bambino è troppo piccolo per presentare già questa fase dello sviluppo così in tenera età, però comunque è uno strumento buono attraverso cui si può spiegare l’attaccamento del bambino nei confronti del genitore dello stesso sesso, inoltre è il tipico esempio freudiano di perverso polimorfo, pieno di ira e infuriato senza motivo. Il suo è un complesso di Edipo al contrario, perché pare andare contro natura, come può non provare un forte sentimento nei confronti della madre, ma bensì di una figura maschile? Inoltre, questa figura per cui nutre un sentimento amoroso è Peter? La risposta a questa seconda domanda è presto detta, lui pare provare una forte attrazione per Brian, anziché per il padre, la quale è molto esplicita per tutto il corso della serie. La risposta alla prima domanda è più complicata, in questo caso è stato bravo il regista a studiare e creare una situazione più complessa. La forte avversione del piccolo è forse dovuta a quel suo orientamento sessuale che non riesce ancora bene ad interpretare, che non riesce ancora bene a comprendere, ma quello che prova per la madre è comunque un odio profondo e radicato. Il complesso di Edipo al contrario (o negativo) si ha quando la situazione, come in questo caso, appare capovolta, cioè il bambino presenta un forte rifiuto nei confronti del genitore di sesso opposto e, invece, una forza di attrazione nei confronti del genitore dello stesso sesso, che per Stewie si presenta nei confronti del cane anziché di Peter, come detto prima. Ma come si può vedere appena dopo la scena dell’omicidio, Stewie si fa male e subito chiede l’intervento della madre, quindi in lui è presente un forte paradosso: per quanto lui possa non sopportarla la madre rimane comunque anche in lui il punto di riferimento, il punto di slancio verso la vita nel mondo. Il rapporto nei confronti della madre e puro odio o è un dissidio odio-amore?

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: