L’eclissi solare totale è uno degli eventi astronomici che più affascina gli appassionati di questa branca della scienza. La prossima, prevista per il 2 luglio del 2019, non sarà visibile dall’Italia e chiunque volesse assistervi dovrà prenotare un viaggio per l’America del Sud. 

L’eclissi solare totale è un evento astronomico molto particolare che si verifica ogni 18 mesi circa. Il prossimo appuntamento è fissato per il 2 luglio del 2019, ma non sarà visibile qui da noi. Infatti, l’evento interesserà esclusivamente il Cile e l’Argentina. Il cono d’ombra che si viene a creare è generalmente molto ristretto (qualche migliaio km) e si estenderà in parte sopra i due paesi Sudamericani e in parte sull’Oceano Pacifico. Di conseguenza, se qualcuno volesse avventurarsi per assistere a tale evento, dovrà organizzarsi per tempo. Si potrà assistere all’eclissi anche dall’Osservatorio astronomico di La Silla (dell’Eso, l’European Southern Observatory). Sul sito dell’Eso è possibile già avere informazioni sull’evento. Per vederla in Italia si dovrà aspettare almeno il 2027.

Eclissi totale di Sole, 2 luglio 2019. Credit: www.focus.it

Come avviene un’eclissi solare

Tale evento si verifica durante il novilunio, quando la luna si trova tra il Sole e la Terra in un punto detto nodo. Ma ciò non basta affinché si verifichi una copertura totale del sole. Questo perché il piano su cui si trova l’orbita della luna è inclinato di circa 5 gradi rispetto a quella della Terra attorno al Sole. Da ciò ne consegue che non sempre la luna è in grado di coprire interamente il Sole. E questo spiega il verificarsi dell’evento ogni 18 mesi anziché ad ogni luna nuova. Inoltre l’orbita lunare è leggermente ellittica, perciò la sua distanza dalla Terra è variabile.

I diversi tipi di eclissi

Queste piccole differenze tra le orbite della Terra e della luna portano a degli eventi diversi tra loro.

  • Eclissi solare totale e parziale: durante l’eclissi totale, il Sole viene completamente oscurato dalla luna, il cui diametro sembrerà essere pari a quello del Sole (tutta questione di distanza e prospettiva). In questo caso la luna è perfettamente allineata tra la Terra e il Sole. In questo caso è possibile studiare facilmente la Corona solare, in quanto è l’unica cosa visibile. Chi si trova nei luoghi al di fuori del cono d’ombra prodotto dalla luna, assisterà solamente ad un’eclissi parziale. Quest’ultimo caso si verifica quando il satellite terrestre non è perfettamente allineato con il nostro pianeta e il Sole.
  • Eclissi solare anulare: si verifica quando la luna si trova nel punto della sua orbita più lontana dalla Terra. In questo caso, il Sole non viene completamente oscurato in quanto il diametro della luna ci apparirà minore rispetto a quello del Sole. Di conseguenza quest’ultimo sarà visibile come se fosse un anello.

Michele Sciamanna

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.