Cos’hanno in comune l’amore di Petrarca e quello di Grace e Thomas Shelby?

Un amore che ha coinvolto chiunque guardasse la serie, un amore che purtroppo, si è congedato nel peggiore dei modi. Un sentimento a tutti vicino che nasce insieme all’uomo, ecco cosa accomuna l’amore di Tommy e Grace a quello di Laura e Petrarca. 

4.000 + Solitudine e Tristezza immagini gratis - Pixabay

 

Tommy è un soldato ritornato dalla guerra che vive in preda alle ansie e ai tremori che questa gli ha lasciato. Pur non facendo trapelare quasi niente se non una forte aura di controllo e di potere, passa notti insonni mentre cerca di risollevare le sorti della sua famiglia. Una donna però, dall’aria quasi angelica, farà capolino nella sua vita, portando qualcosa che Tommy aveva -forse- volutamente dimenticato: l’amore.

Peaky Blinders Tomm Shelby Sunset - Free photo on Pixabay

 

 

Grace e Tommy

Grace comincerà a lavorare per il pub dei fratelli Shelby sotto incarico, per sventare gli affari illegali della famiglia. In verità le cose non andranno proprio così in quanto fra i due – togliendo via tutti i preamboli e le scene iniziali- sembra esserci del romantico. Tommy è affascinato dalla classe di Grace e del suo modo di fare e pur avendo già intuito che la versione data da lei non coincideva con la verità dei fatti, decide di assumerla, e di darle altri incarichi oltre al lavoro al pub. Questa scena si snoda durante la prima stagione, quando Tommy porterà Grace in una cappella, dove sottilmente le farà capire di aver percepito della menzogna nelle sue parole e non solo, la bacerà, rendendo molto chiare le sue intenzioni.

Questa relazione ha poco a che vedere con l’immaginario dell’amore romantico e ben vissuto che idealmente quasi tutti immaginiamo, si tratta di una storia nata fra le bugie e le incomprensioni, una storia che si consuma nell’eros e che metterà a nudo i protagonisti e che ci aiuterà a capire la vera essenza di entrambi.

 

Un amore o una condanna?

Difficile dire con esattezza cosa spicca di più in questa relazione. Sembra più un turbine che si avvolge su sé stesso e che lascia poco spazio a spiegazioni. E’ una serie di colpi di scena, di paure e di ansie che finiranno per coronarsi un un matrimonio felice e voluto da entrambi. I due, dopo gli iniziali tentennamenti dovuti anche all’instabilità di Thomas e alla sua abitudine a consumare ogni rapporto come semplice e puro bisogno carnale – atteggiamento dettato forse dalla paura e della meccanizzazione che avvolge la sua vita – e soprattutto all’ambigua posizione di lei, riusciranno a costruire una relazione quasi stabile, poiché sempre minacciata dal “lavoro” di lui.

Vedremo il prolungarsi di scene romantiche, affabili, di discussioni animate e alla nascita del frutto del loro amore. Questa storia sembra però a tratti impossibile da vivere, è come se non ci fosse mai un lieto fine, come se le loro fossero due traiettorie parallele, mai destinate ad incontrarsi. Pur essendosi sposati, pur avendo lottato per vivere uno accanto a l’altra, Grace perderà la vita a causa di una ferita d’arma da fuoco, e questo segnerà profondamente Tommy, che come prima, si perde in sé stesso.

 

Laura e Petrarca

L’amore di Laura e Petrarca è uno dei più canonici della letteratura italiana. Fa parte infatti di quella triade che siamo tanto abituati a sentire, insieme a Dante e Beatrice, e Boccaccio e Fiammetta.

Cosa dire di questo amore?

Si è in questo caso scelta la figura di Laura e non quella di Beatrice ad esempio perché i suoi connotati sono molto più umani. Certo non ritroviamo la descrizione di un amore carnale e profondo come nel caso della serie, anche perché, la poetica con cui ci stiamo confrontando è molto vicina alla concezione di donna-angelo tanto cara agli stilnovisti; dobbiamo aspettare molto prima di trovare una rappresentazione seppur velata, carnale.

Cosa ci colpisce invece?

Sicuramente il fatto che Petrarca ha modo di approfondire e di conoscere sé stesso. E’ come se questo amore fosse l’occasione per definirsi e delinearsi ancora di più, come ha fatto Tommy con Grace. Possiamo dire allora che Grace e Laura rappresentano in un certo qual modo la possibilità per Thomas e Petrarca di scendere nei meandri della propria persona. Aggiungiamo la considerazione che lo stesso poeta ne fa nel Canzoniere, dove Laura è la donna spinge il poeta a migliorarsi e a seguire un ideale etico e di pudore. Punto in comune è ancora il tormento. Non sono relazioni facili, accomunate soprattutto dalla morte: anche Laura infatti morirà e come Thomas Petrarca sentirà il mondo farsi spoglio, svuotarsi e perdere il proprio significato.

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: