fbpx
Cosa accadrebbe se la polizia potesse osservarci costantemente? L’anime Psycho Pass diveta realta`

Cosa accadrebbe se la polizia potesse osservarci costantemente? Se fra milioni di facce che vengono inquadrate dalle telecamere si potesse riconoscere un sospetto o un’auto rubata.  Il crimine diminuirebbe davvero?

Il dipartimento di New Orleans opera come una centralina del crimine in tempo reale già da un po di tempo ormai. Sono state installate nella città oltre 400 videocamere che osservano su ogni individuo, sia esso coinvolto in un crimine o meno. Il network viene attivato ad ogni chiamata del 911.

 

In cosa consiste

Telecamere ad ogni angolo della strada per misurare il coefficiente di criminalità delle persone, le pistole dei poliziotti che diventano letali oltre una certa soglia di quest’ultimo e` la realtà descritta nell’anime Psycho Pass. Il mondo distopico di quest’opera giapponese e` ancora lontano dal nostro ma la tecnologia sta piano piano entrando a far parte del mondo della polizia. Il dipartimento di New Orleans e` diventato un vero e proprio centro del crimine con un network di oltre 400 videocamere installate in tutta la citta. Il sistema e collegato ad un network neurale ossia una rete di computer mutuamente connessi come i neuroni del cervello che processano i dati per poi fornire degli output utili alla polizia. E` possibile infatti isolare tutti gli oggetti di un certo tipo transitati in un incrocio, operazione utile per la ricerca di un’auto rubata a partire dal modello. Oppure e possibile ricercare un sospetto in ogni angolo della città a partire da informazioni come  la statura o il colore dei vestiti. Questo tipo di ricerca e` chiamata Descriptive artificial intelligence ed è la capacità di un computer di riconoscere degli oggetti in basa alla descrizione e ai dati forniti in input. Il sistema infatti non puo` utilizzare il riconoscimento facciale poiche` sarebbe una violazione della privacy troppo esplicita.

Vantaggi del sistema

Essendo possibile tracciare i movimenti di una persona nel tempo i vantaggi nelle tempistiche di risoluzione dei casi sono molteplici. E` possibile riconoscere comportamenti anormali in una scena. In poche settimane il network viene “allenato” a riconoscere la direzione normale di movimento dei veicoli, gli orari in cui le persone portano fuori il cane e segnale i comportamenti che non rientrano nella normalità.  Le telecamere svolgono anche le normali funzioni di video sorveglianza: i video possono essere riguardati per ricostruire le scene del crimine. Il dipartimento si e` dotato anche di droni per le operazioni più complesse: un drone tiene traccia dall’alto degli agenti tramite sensori installati sui giubbotti antiproiettile. Se un agente viene colpito il drone è in grado di chiamare i rinforzi, inoltre sul giubbotto dell’agente viene attivata una videocamera frontale che identifica l’aggressore.

Criticita`

Il sistema presenta diverse criticità legate soprattutto al comportamento dei poliziotti statunitensi. Dave Maass, senior investigative researcher per la Electronic Frontier Foundation, punta il dito sul fatto che la polizia possa abusare di questa nuova tecnologia. E` possibile che i pregiudizi razziali aumentino: si potrebbe allenare l’intelligenza artificiale a identificare come sospetto un afroamericano che cammina in un quartiere bianco. Non c’e` ancora abbastanza trasparenza per garantire il corretto uso di questa tecnologia in questo ambito. Anche la comunità di New Orleans si definisce preoccupata in quanto la privacy dei cittadini e` messa a rischio a favore di una possibile diminuzione del crimine. L’abuso di un tale potere tecnologico potrebbe portare ad arresti non necessari e ogni incontro con la polizia diventerebbe potenzialmente essere pericoloso. Nel peggiore dei casi si arriverebbe ad una versione del mondo in cui le persone hanno paura di fare delle cose perché sono costantemente osservate, proprio come accade in Psycho Pass o nel meno recente 1984 di George Orwell.  

1 thought on “Cosa accadrebbe se la polizia potesse osservarci costantemente? L’anime Psycho Pass diveta realta`

  1. In Cina e Corea tutto questo è già una triste realtà quindi la domanda piuttosto è un altra come evitare questo capiti in paesi democratici come l’Italia!?

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: