Conosciamo il Disturbo Dipendente di Personalità e i suoi 5 sottotipi secondo Theodore Millon

Il Disturbo Dipendente di Personalità è un disturbo mentale facente parte della più ampia categoria dei Disturbi di Personalità

This is the image description

In psichiatria e psicologia clinica, la definizione disturbo di personalità indica un disturbo mentale con manifestazioni di pensiero e di comportamento disadattivi che si manifestano in modo pervasivo (non limitato a uno o pochi contesti), inflessibile e apparentemente permanente.

Secondo il DSM 5, Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali dell’Associazione Psichiatrica Americana (APA), vi sono tre gruppi principali in cui si possono classificare i disturbi di personalità denominati “Cluster”:

Cluster A (“strani” o “paranoici”, tendenti all’isolamento e alla diffidenza)

  • Disturbo schizotipico di personalità – comportamenti eccentrici, credenze bizzarre, esperienze sensoriali insolite senza sconfinare nell’allucinazione vera e propria (tipica della schizofrenia)
  • Disturbo paranoide di personalità – il soggetto mostra tendenza alla paranoia, manie di persecuzione
  • Disturbo schizoide di personalità – isolamento volontario, nessun interesse alla socialità

Cluster B (“emotivi” o “drammatici”, con scarsa empatia e poco altruismo)

  • Disturbo antisociale di personalità – mancanza di empatia, di rimorso e di rispetto delle regole sociali
  • Disturbo borderline di personalità – instabilità di pensiero e atteggiamento, cambiamenti d’umore improvvisi, scoppi d’ira ingiustificati, impulsività, pensiero incoerente
  • Disturbo narcisistico di personalità – egocentrismo, scarsa empatia, autostima eccessiva nel tipo overt e bassa nel covert, relazioni sociali superficiali e senza coinvolgimento, intolleranza alle critiche, a volte paranoia
  • Disturbo istrionico di personalità – volontà di essere sempre al centro dell’attenzione

Cluster C (“ansiosi” o “paurosi” con bassa autostima)

  • Disturbo evitante di personalità – timore degli altri fino alla paranoia, evitamento (e al contempo sofferenza per l’isolamento sociale), bassa autostima ma alta consapevolezza di sé
  • Disturbo ossessivo-compulsivo di personalità – perfezionismo eccessivo e bisogno di controllo, rigidità
  • Disturbo dipendente di personalità – forte insicurezza, necessità di essere indispensabili e di essere approvati, delegando le responsabilità

Ed è proprio dell’ultimo che parleremo in questa lista.

Il disturbo Dipendente di personalità si caratterizza per una modalità di comportamento subordinato e sottomesso, che si presenta in molti contesti di vita della persona.

Le persone con disturbo dipendente hanno l’idea di non essere in grado di vivere in modo autonomo e di non riuscire a prendere decisioni e affrontare le difficoltà da sole, si considerano sbagliate, e indifese: hanno un forte e costante timore di essere abbandonate.

Questa paura può portare allo sviluppo di emozioni come angoscia, terrore e ansia intensa, che inducono la persona ad avere dei comportamenti eccessivi volti ad evitare l’abbandono. I dipendenti faticano a intraprendere attività o progetti da soli, hanno bisogno di costanti rassicurazioni e di consigli, arrivano a fare cose sgradevoli pur di far contento l’altro ed evitare di essere abbandonati.

Secondo il DSM 5 così si descrive il Disturbo Dipendente di Personalità:

  1. La persona ha difficoltà a prendere le decisioni quotidiane senza richiedere un’eccessiva quantità di consigli e rassicurazioni.
  2. Ha bisogno che altri si assuisaccordo verso gli altri per il timore di perdere supporto o approvazione (nota per il clinico: non vanno inclusi timori realistici di punizioni).
  3. Ha difficoltà ad esprimere disaccordo verso gli altri per il timore di perdere supporto o approvazione (nota per il clinico: non vanno inclusi timori realistici di punizioni).
  4. Ha difficoltà ad iniziare progetti o a fare cose autonomamente (per una mancanza di fiducia nel proprio giudizio o nelle proprie capacità piuttosto che per mancanza di motivazione od energia).
  5. Può giungere a qualsiasi cosa pur di ottenere accudimento e supporto da altri, fino al punto di offrirsi per compiti spiacevoli.
  6. Si sente a disagio e indifeso quando è solo per timori esagerati di essere incapace a provvedere a se stesso.
  7. Quando termina una relazione stretta ricerca urgentemente un’altra relazione come fonte di accudimento e di supporto.
  8. Si preoccupa in modo non realistico di essere lasciato a provvedere a sé stesso.

 

Theodore Millon (Manhattan, 18 agosto 1928 – Greenville Township, 29 gennaio 2014, psicologo statunitense noto per il suo lavoro sui disturbi di personalità) ha identificato cinque sottotipi di DDP

1) Dipendente inquieto

Il carattere dipendente irrequieto possiede delle caratteristiche del disturbo evitante di personalità (vedi sopra). È irrequieto, perturbato, sconcertato e irritabile; sente spesso paura e presentimento ed è apprensivo e vulnerabile all’abbandono; si sente solo se non vicino a figure di supporto.

2) Dipendente altruista

Il carattere dipendente altruista include alcuni tratti di masochismo, si fonde e si immerge nell’altro a tal punto da sentirsi inghiottito, avvolto, assorbito o incorporato. Rinuncia volontariamente alla propria identità per diventare un tutt’uno o un’estensione di un altro.

3) Dipendente immaturo

Il carattere dipendente immaturo è un tipo non sofisticato e cresciuto a metà. Non è in grado di affrontare le difficoltà quotidiane e spesso ha dei comportamenti riconducibili all’infanzia; non sviluppato, inesperto, ingenuo e non formato ed è totalmente incapace di assumersi responsabilità da adulto.

4) Dipendente accomodante

Il carattere dipendente accomodante include alcuni tratti del disturbo istrionico di personalità. Appare grazioso, vicino, desideroso, benevolo, rispettoso, premuroso e gradevole; adotta un ruolo sottomesso e inferiore e nega sentimenti inquietanti.

5) Dipendente ineffettuale

Il carattere dipendente ineffettuale include tratti del disturbo schizoide di personalità. È improduttivo e incapace di guadagno, incompetente e senza merito; cerca una vita senza problemi e si rifiuta di affrontare le difficoltà; una caratteristica distintiva è quella di non essere assolutamente turbato dalle mancanze.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: