Conosciamo 5 Italiani vincitori del premio Nobel per la letteratura e le loro storie

L’ Italia nei suoi anni ha sfornato svariati talenti, soprattutto nel campo artistico. Per secoli l’ Italia è stata la culla della letteratura europea e mondiale, ma quanti di loro hanno vinto il nobel per la letteratura? 

Vincere un nobel è sinonimo di qualità un premio che inorgoglisce l’ animo di ogni letterato, un premio al proprio lavoro, ma non tutti sono riusciti a vincerlo, per svariati motivi, anche se lo meritavano non hanno avuto mai modo di accedervi. Ma quali di questi ci sono riusciti?

1. Grazia Deleda

Scrittrice Sarda dell’ 900′ è stata la prima donna italiana a vincere il premio Nobel per la letteratura, venne candidata diverse volte, la prima nel 1913, ma non riusci mai a vincerlo fino al 1927  “per la sua potenza di scrittrice, sostenuta da un alto ideale, che ritrae in forme plastiche la vita quale è nella sua appartata isola natale e che con profondità e con calore tratta problemi di generale interesse umano”.
Per la precisione doveva riceverlo nel 1926, ma la cerimonia non venne celebrata per svariati motivi, posticipando la sua vittoria all’ anno precedente.

 

2. Eugenio Montale

Scrittore ligure, anche lui del 900′ ha ricevuto il nobel nel 1975 “per la sua poetica distinta che, con grande sensibilità artistica, ha interpretato i valori umani sotto il simbolo di una visione della vita priva di illusioni”.
Negli anni 50 veniva considerato in Italia il miglior poeta vivente, intriso di una libertà laica tanto da ricevere moltissimi premi. Ricevette anche la nomina a senatore a vita nel 1967.

3. Luigi Pirandello

Famoso per aver rivoluzionato il mondo dell’ umorismo dando nuova vita al genere è innalzandolo di livello culturale e artistico.
Nel 1934 riceve il nobel  “per il suo coraggio e l’ingegnosa ripresentazione dell’arte drammatica e teatrale”.
Un artista rivoluzionario, mostro questa suo essere anticonformista anche durante la premiazione del nobel, in quando non pronunciò alcun discorso ufficiale dopo la consegna.
Azione mai avvenuta prima d’ ora.

 

4. Salvatore Quasimodo

Uno dei maggiori esponenti della letteratura italiana degli inizi del 900′, ha influenzato l’ ermetismo e scritto diversi romanzi celebri per la sua singolare arte.
La vittoria del poeta nostrano avvenne nel 1959 ma fù al quanto particolare, quell’anno Quasimodo non era fra i favoriti, difatti doveva vincere la scrittrice danese Karen Bilxen, dinanzi ad altri 54 letterati.
Ma l’ ultimo membro della votazione Eyvind Johnson presento un’obiezione, sostenendo che nel corso degli anni gli scrittori scandinavi erano favoreggiati dinanzi ad altri scrittori di altre nazioni e quindi il premio venne assegnato a Salvatore Quasimodo.

5. Giosuè Carducci

Poeta del 800′, famoso per le opere Pianto Antico e San Martino. Oltre che a essere stato il primo italiano a vincere il premio nobel per la letteratura, è famoso anche per la singolare premiazione, dato che è stato l’ unico ad essere investito dal nobel direttamente a casa sua in quanto non poté recarsi a Stoccolma.
Mentre la cerimonia si svolgeva in Svezia e Wirsen lo elogiava sul palco il barone De Bildt, ministro svedese, consegnò il nobel dinanzi ai giornalisti.
Per cui nel 1906 Carducci vinse il premio nobel per “Non solo in riconoscimento dei suoi profondi insegnamenti e ricerche critiche, ma su tutto un tributo all’energia creativa, alla purezza dello stile e alla forza lirica che caratterizza il suo capolavoro di poetica”.

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: