Il Superuovo

Come si supera la fine di una relazione? Rispondo Ted Mosby ed Emery

Come si supera la fine di una relazione? Rispondo Ted Mosby ed Emery

Difficile contare le volte in cui il cuore di Ted Mosby è stato spezzato ma il dolore aiuta a riprendersi

La fine di una relazione è sempre dolorosa, sia per chi lascia che per chi viene lasciato, ma ad aiutarci a superare l’accaduto è il dolore stesso e la fase ciclica con cui si presenta a noi

Fine di una relazione

Quanti di noi hanno visto “How i met your mother” sperando ad ogni puntata di capire di chi fosse quel cavolo di ombrello giallo, chissà quanti di noi si sono immedesimati nel povero Ted durante le sue delusioni amorose perché magari le abbiamo subite in prima persona allo stesso modo. Una cosa è certa, la fine di una relazione è difficile, ma con il tempo, facendo scorrere le nostre emozioni, riusciamo quasi sempre a lasciarci tutto alle spalle, ma se le nostre emozioni rimangono bloccate si può finire in una spirale di rabbia o magari depressione. Nel prossimo paragrafo vi parlerò del modello di Emery sul ciclo del dolore e chissà, magari riuscirò a dare una mano chi sta leggendo questo articolo e sta vivendo un periodo sentimentale complesso.

Modello di Emery

Il modello di Emery sul ciclo del dolore prende spunto da un modello precedente elaborato da Elizabeth Kublr-Ross secondo cui il dolore per la fine di una relazione come anche di un lutto passasse attraverso alcuni stadi: rifiuto, rabbia, negazione, depressione e per ultima accettazione. Secondo Emery però tale modello stadiale è utile per perdite irrevocabili ed è per questo che ha elaborato il suo di modello, in quanto, lasciarsi con il proprio partner può anche essere annullabile: per esempio il nostro Ted ha provato più volte ad avere una relazione con le sue ex ragazze come Robin, Karen o la povera Natalie che viene lasciata per due volte il giorno del suo compleanno. Il modello di Emery si basa sull’idea che il dolore compi un percorso ciclico e quasi senza fine muovendosi su tre sentimenti:

  • Amore: ovvero il desiderio, la speranza, la nostalgia che spingono ad andare verso il partner
  • Rabbia: frustrazione, odio, ira che spingono ad andare contro il partner cercando anche la vendetta
  • Tristezza: quei sentimenti di depressione che ci portano ad allontanarci dalla persona che amiamo

Quando soffriamo per la fine di una relazione una di queste emozioni prevale sull’altra e in modo ciclico le sentiamo tutte e tre. Con il passare del tempo riusciamo a provarle tutte contemporaneamente ma sempre più con intensità minore fino a riprenderci completamente.

Bloccati su un’emozione

Un dei più grandi rischi quando finisce una relazione è il rimanere bloccati su una delle tre emozioni precedentemente descritte. Se si rimane fissati sulle emozioni amorose si tende a negare la realtà e si cerca in continuazione una riconciliazione che forse non avverrà. Chi rimane bloccato sulla rabbia tenderà a cercare una vendetta nei confronti dell’ex partner. Quando si rimane bloccati sulle emozioni di tristezza si tende purtroppo a cadere in uno stato di depressione.

Le relazioni dell’architetto Mosby

Adesso prendiamo come esempio la relazione del nostro architetto preferito per fare degli esempi di come le emozioni dopo la fine delle relazioni scorrono o rimangono bloccate in un tragico loop. Inizio partendo, ovviamente, dalla sua relazione con Robin riferendomi nello specifico quello che è avvenuto nelle prime stagioni: dopo la loro rotture Ted è rimasto bloccato per molto tempo sull’emozione dell’amore ed infatti non si è mai arreso all’idea che tra di loro non ci fosse solo amicizia. Per quanto riguarda i sentimenti di tristezza e rabbia prendo come esempio la relazione dell’architetto con la sua ex fidanzata Natalie: Natalie è stata la ragazza di Ted durante l’adolescenza ed è stata scaricata il giorno del suo compleanno con un semplice messaggio. Quando i due cominciano una nuova frequentazione la donna confessa di non esser riuscita a superare l’accaduto per anni in quanto bloccata in un loop tra rabbia e tristezza; tristezza scoppiata in una lunga depressione e rabbia colmata a colpi di Karv Marga dopo essere stata nuovamente lasciata il giorno del suo compleanno.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: