Il Superuovo

Attraverso la saga di Twilight possiamo riscoprire i grandi amori della letteratura

Attraverso la saga di Twilight possiamo riscoprire i grandi amori della letteratura

L’amore è la dedizione appassionata ed esclusiva, istintiva e intuitiva fra persone, volta ad assicurare reciproca felicità.”Plus que ma proprie vie” è davvero possibile amare una persona più della propria vita? 

Twilight, la casa di Bella è disponibile per l'affitto grazie ad ...

Ci siamo mai chiesti cosa significa veramente ‘amare’? Amare non è soltanto provare affetto per qualcuno, volergli bene. Provare un trasporto sentimentale, provare un amore puramente religioso e spirituale, avere una forte inclinazione per qualcosa, desiderare, gradire… è qualcosa di più profondo. L’amore può manifestarsi in tante forme e può riferirsi a persone, cose o animali. Banalmente possiamo provare amore anche verso le piante, verso degli oggetti che ci ricordano qualcosa o qualcuno. Per tutto ciò a cui teniamo, concreto o astratto che sia, possiamo provare un sentimento. L’amore verso una persona, però, è diverso dagli altri perché basato sul “dare e ricevere”: è appagante perché ci fa sentire completi. L’amore è quella cosa che ti fa stare bene, ma allo stesso tempo, ti può far soffrire con la stessa intensità. Non si sa in che modo possa nascere, né come possa finire, non si sa che emozioni ti può far provare, né cosa ti può fare. Sappiamo solo che è senza regole: quando arriva si crea un suo mondo di sregolatezza che prende il possesso della mente e gli fa fare le cose più assurde, gli fa prendere decisioni importanti, giuste e sbagliate.

Per Robert Pattinson le premesse dietro la saga di Twilight sono ...

 Gli ostacoli dell’amore

Sia sensibilità, sia sdegno, sia pietà delle mie pene, voi ne siete afflitta, me ne avvedo; temo di accrescere le vostre, e questa tema mi affligge assai più di quanto mi sorrida la speranza che me ne dovrebbe derivare; perché o m’inganno, o la vostra felicità mi sta più a cuore della mia.” (Lettera III a Giulia). Saint-Preux ne “La Nuova Eloisa“, così come Edward Cullen in “New Moon“, rinunciano all’amore della loro amata per preservare la sua felicità e sicurezza. “Ormai sono senza rimedio, sento con disperazione che il fuoco che mi consuma non si spegnerà che nella tomba.” nel primo caso come si può ben intuire l’unico rimedio per combattere questa distanza è la morte, che toccherà alla povera Giulia, la quale, per la felicità del padre, rinuncerà all’amore della sua vita per sposare un altro uomo. Nel secondo caso, invece, la sofferenza della distanza è soffocata dalla riconciliazione. Pur enorme che sia, questo sentimento troverà sempre degli ostacoli che lo metteranno in discussione o che lo intralceranno, ma, in qualche misura questi saranno superabili. Uno degli ostacoli maggiori è quello “sociale”, che nel caso della vicenda di Saint-Preux e Julia rimanda alla concezione aristocratica del matrimonio e della famiglia, la quale rifiuta ogni forma di ‘mésalliance‘, ovvero un matrimonio tra due appartenenti a due classi sociali differenti. Ma anche nel caso di Edward e Bella possiamo trovare questo tipo di ostacolo. Per vivere bene questo sentimento, però, non ha senso inclinarsi a queste difficoltà e mettere la felicità dell’altro al primo posto, perché questo non sarà mai felice senza la persona amata. Occorre, invece, unirsi e cercare di combattere questi ostacoli e raggiungere così una felicità comune.

Una scena del film della Saga Twilight: New Moon con Robert ...

La fugacità dell’amore

Queste gioie violente hanno fini violente. Muoiono nel loro trionfo, come la polvere da sparo e il fuoco, che si consumano al primo bacio. Il più squisito miele diviene stucchevole per la sua stessa dolcezza, e basta assaggiarlo per levarsene la voglia. Perciò ama moderatamente: l’amore che dura fa così ” (Romeo e Giulietta, atto II, scena VI). Come William Shakespeare ci spiega le gioe improvvise, all’apparenza forti e profonde, hanno una fine violenta. Le gioie improvvise, quindi, muoiono nel momento stesso in cui nascono. Queste sono talmente tanto forti che quando finalmente si ottiene la cosa desiderata spariscono subito, questo perché non sono sorrette da una solida base. L’amore tra due persone nasce per mille motivi: è un legame indissolubile che si può essere spezzato, ma non può essere imitato da nessuno. Questo legame è dovuto a ciò che ci piace e ci affascina dell’altra persona magari perché è simile a noi, o perché è totalmente diversa, quindi vediamo in lei quello che vorremmo essere ma non possiamo, perché non siamo in grado di sconvolgere il nostro equilibrio interiore. Certamente, l’amore può essere fugace, ma pur breve che sia, lascerà sempre un segno indelebile e irripetibile.

Twilight e lo spleen | il ricciocorno schiattoso

L’imprinting

Avere l’imprinting con una persona significa che dal momento in cui la vedi ogni cosa cambia; tutto ad un tratto non è la gravità che ti tiene attaccato al pianeta, è lei. Nient’altro ha importanza, per lei faresti qualunque cosa, sei disposto ad essere qualunque cosa.” Questo è ciò che Jacob spiega nella saga di Twilight. Pertanto l’imprinting è simile ad un colpo di fulmine ma differisce da esso. A grandi linee può essere paragonato all’amore di Dante per Beatrice, avvenuto quando entrambi avevano nove anni. Beatrice provoca nel futuro poeta l’immediato innamoramento e un vero e proprio sconvolgimento interiore. Questo viene descritto con molti particolari e con la personificazione degli ‘spiriti vitali’ che commentano il fatto che da quel momento in poi l’amore dominerà la vita di Dante. Una persona è importante quando attraverso questa cresci moralmente, cominci a vedere le cose in maniera diversa, perché è stata in grado di cambiare qualcosa dentro di te, qualcosa che prima nessuno riusciva a cambiare, neanche te stesso. Con l’amore si arriva a conoscere pienamente anche noi stessi, ed è per questo motivo che è come se “non fosse la gravità a tenerci attaccati al pianeta, ma lei” perché ormai fa parte di noi. Proviamo un sentimento talmente forte che non ci vuole alcuno sforzo per renderla felice e faresti qualunque cosa. Nel momento esatto in cui facciamo ciò, però, dobbiamo stare attenti a non cambiare totalmente noi stessi e quello che realmente siamo.

Ich steh' dazu: Ich bin Team Jacob - Freiburg - fudder.de

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: