fbpx

 

 Temi come la bellezza del mondo e l’amore in tutte le sue forme, sono da sempre motivo di interesse per poeti e cantanti. John Keats e Francesco De Gregori ne hanno voluto parlare a modo loro.

Francesco De Gregori, uno dei cantautori più celebrati dal panorama musicale italiano, è spesso definito anche poeta sebbene lui stesso preferisca essere identificato come artista. Nelle sue canzoni si incontrano musicalmente svariati generi, con a volte riferimenti anche alla musica popolare. Il motivo che accomuna tutti i suoi pezzi però, risiede nella profondità che riesce a dare ai suoi testi, intrisi di significati allegorici e metaforici. Un artista contemporaneo che è riuscito a trasformare la poesia in canzone, e la canzone in poesia.

Keats e la bellezza oltre il tempo

Nel 1795 nacque a Londra uno dei più importanti e famosi poeti romantici d’Europa: John Keats. Il suo amore per la poesia lo indusse ad abbandonare la più sicura carriera di medico per dedicarsi completamente alla letteratura. Fu uno straordinario artista, capace di trasportare le sue passioni nei suoi componimenti. Qualcuno lo paragonò all’occhio del ciclone, uno spazio irreale di quiete avvolto dall’impetuoso vorticare delle cose che lo circondano. Un uomo che proprio dalla tranquillità di quella quiete, guardava il turbinio del mondo e lo trasformava in poesia. Secondo Keats la poesia nasce dal profondo dell’animo del poeta, superando la fugacità della vita e diventando immortale. Essa non dà alcun messaggio al lettore, ma si limita solamente a trasmettergli emozioni, e ciò che più di ogni altra cosa risveglia i sentimenti è proprio la bellezza. Per l’artista, la bellezza può essere sia fisica che spirituale. La percezione della bellezza fisica attraverso tutti e cinque i sensi, suscita gioia e proprio questa gioia diventa il tramite per la bellezza spirituale, vale a dire sentimenti come l’amicizia e soprattutto l’amore. Proprio nell’incipit della sua magnum opus, Endimione, Keats dà voce ad una delle più belle frasi della letteratura: “una cosa bella è una gioia per sempre”. La bellezza fisica e quella spirituale sono quindi legate, ma mentre la prima è destinata a scomparire, la seconda dura in eterno. Lo stesso Keats sosteneva di non aver mai scritto nulla degno di immortale memoria, ma di aver amato il principio della bellezza che risiede in ogni cosa. E’ proprio l’amore che ci dona uno sguardo capace di rendere visibile il principio della bellezza in ogni cosa. Amare dunque è il nostro tramite per l’eternità.

De Gregori e l’amore salvifico

Una canzone speciale che racconta come l’amore possa resistere e superare lo scorrere del tempo, ci è stata regalata dalla voce di uno straordinario Francesco De Gregori nel 2001. La canzone in questione, contenuta nell’album “Amore nel pomeriggio”, è intitolata Sempre e per Sempre, un titolo quanto mai perfetto per esprimere un concetto che va oltre la misura del tempo. Il pezzo parla dell’amore sincero, quello che sa andare oltre il passare delle stagioni, oltre “pioggia e il sole che cambiano faccia alle persone”. E’ un amore tenace, che “ha visto gente andare, perdersi e tornare e perdersi ancora”. L’amore vero però è coraggioso, sopravvive anche a questo perché “il vero amore può nascondersi, confondersi, ma non può perdersi mai”. E alla fine, nonostante tutte le difficoltà che si presentano, quell’amore e quell’innamorato sono sempre lì, ad aspettare e amare, qualsiasi cosa accada, perché “sempre e per sempre, dalla stessa parte, mi troverai”.

L’amore di poeti e cantanti

Il motore che ci spinge ad andare oltre il tempo dunque, è sempre l’amore, nella vita come nella letteratura. C’è uno stretto legame tra la letteratura, la musica e l’amore, proprio come ci raccontano Keats e De Gregori. Questo legame è la parola. La parola prepara il cuore ai sentimenti, così da non essere ignorati quando ci accadono, dando loro il significato che meritano. Non importa che si tratti di una lirica dell’Endimione o di una canzone di un album, poeti e cantanti hanno una profondità d’animo affine e comunicano attraverso due canali differenti lo stesso messaggio universale: l’amore salva dallo scorrere del tempo.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: