Quattro cose che non sapevi e che sfateranno miti, leggende e dicerie sullo sperma

Lo sperma è spesso soggetto a miti, leggende e dicerie . È giunto il momento di svelare alcuni tabù legati ad esso. 

struttura di uno spermatozoo

Nei cordati la riproduzione sessuata è la più frequente ed implica la formazione di cellule specializzate, dette gameti. Ve ne sono di due tipi: uovo, grande e immobile e spermatozoo, piccolo, mobile, che per mezzo del flagello raggiunge l’uovo da fecondare. La gametogenesi è il processo di produzione dei gameti, svolto nelle gonadi e distinti in testicoli, che producono spermatozoi; e ovaio, gonade femminile che produce l’uovo. In particolar modo nella spermatogenesi avviene la formazione degli spermatozoi, è un processo abbastanza complesso nel quale sono implicati diversi ormoni e tipi cellulari, uno scorretto equilibrio di queste componenti può causare complicanze come varicocele o impotenza. Molte persone sono solo contente di avere dei testicoli funzionanti ma ci si può spingere oltre e capire come viene prodotto lo sperma, cosa causa impotenza, perché si ha il periodo refrattario dopo l’eiaculazione e perché la sterilità maschile sta diventando sempre più frequente nel corso degli anni.

processo che porta alla formazione degli spermatozoi

Fasi della spermatogenesi

Negli uomini i testicoli sono tubulari, ossia le cellule che formano gli spermatozoi originano nei tubuli seminiferi. La sprmatogenesi è il processo mediante il quale avviene tale formazione ed è caratterizzato da 3 fasi:

  • mitotica, gli spermatogoni (precursori degli spermatozoi) si dividono mitoticamente. Entro i sei mesi di vita i gonociti indifferenziati si trasformano in spermatogoni; dai 6 mesi ai 13 anni varie generazioni di spermatogoni si dividono, mentre altri vanno incontro a meiosi (spermatogoni B) originando spermatociti I
  • meiotica, gli spermatogoni si accrescono e mutano in spermatocita I, avviene la prima divisione cellulare che origina due cellule figlie dette spermatocita II, una seconda divisione cellulare le muta in spermatidi.
  • spermiogenesi, gli spermatidi subiscono modificazioni cellulari e diventano spermatozoi

Regolazione ormonale

La regolazione ormonale è resa possibile dal complesso ipotalamo ipofisi (poste nel cervello e deputate anche alla produzione di ormoni). L’ipotalamo produce l’ormone GnRH, il quale raggiunge l’adenoipofisi, che causa il rilascio di altri ormoni come FSH e LH  che bersagliano i testicoli, specialmente le cellule del Sertoli e di Leydig. L’ormone LH stimola la sintesi di testosterone, implicato nella spermatogenesi, nello sviluppo dei caratteri sessuali secondari e nell’accoppiamento. L’ormone FSH stimola le cellule del Sertoli le quali sostengono la linea spermatica e a loro volta producono la molecola ABP che si lega al testosterone per facilitarne l’accumulo nei tessuti. tutto ciò è regolato da altri due ormoni che si occupano rispettivamente del feedback positivo e negativo: attivine e inibine, stimolano o reprimono la produzione di FSH  e testosterone.

Fun facts

Ricapitolando le cellule del Sertoli coadiuvano la maturazione degli spermatozoi e producono ormoni che li modulino. I tubuli seminiferi nei testicoli sono circolari e divisi da interstizi (spazi) attraversati e vascolarizzati da vasi sanguigni deputati anche all’eliminazione di sostanze di scarto che potrebbero danneggiare la spermatogenesi e se accumulate possono causare impotenza o patologie come varicocele. In questi “spazi” si trovano le cellule di Leydig, endocrine che producono il testosterone. Ogni spermatogonio B  impiega mediamente 7o giorni per diventare spermatozoo e le loro maturazioni sono sfasate; le cellule nel tubulo seminifero non si dividono tutte contemporaneamente anche se il testicolo è sempre pronto a formare spermatozoi, questo giustifica il tempo refrattario, ossia un intervallo di tempo nel quale è impedita l’erezione, che varia a seconda dell’individuo e nel quale le cellule continuano a dividersi nei testicoli per originare altri spermatozoi.

Sad facts

Lo spermiogramma è un test attraverso il quale viene studiata la motilità, la forma  e la quantità degli spermatozoi all’interno del liquido seminale. L’Oms periodicamente ridefinisce tali valori e le percentuali ottenute da questi esami; da oltre 50 anni sono al ribasso e nel mondo occidentale calano annualmente del 1,4% circa. Nessuno sa con certezza quali siano le cause, probabilmente l’inquinamento, il cambiamento climatico e soprattutto uno stile di vita poco salutare. Testicoli e sperma non sono così semplici come sembra, ogni dettaglio è accuratamente controllato da sistema nervoso, cellule specializzate e ormoni, conoscerne il funzionamento può prevenire l’insurrezione di patologie o complicanze. Prendersi cura di se stessi, avere uno stile di vita sano e conoscere alcuni processi fisiologici di base in questo caso potrebbe significare tutelare l’intera razza umana.

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: