Il Superuovo

Quando gli antichi Romani cacciavano le balene

Quando gli antichi Romani cacciavano le balene

Gli antichi Romani andavano a caccia di balene nel Mediterraneo. Questo è ciò che risulta dal ritrovamento di resti di balena a Gibilterra. Le ossa sono state scoperte tra le rovine di un antico stabilimento in cui si lavorava il pesce. L’analisi dei reperti è stata svolta da un gruppo internazionale diretto dal Cnrs (Consiglio Nazionale delle Ricerche francese). Hanno collaborato a questo progetto anche dei ricercatori dell’Università di York (GB), coordinati dall’archeologa Camilla Speller.

Una balena in immersione

Dettagli dei reperti

I resti ritrovati appartengono a due specie in pericolo di estinzione: balena grigia e balena franca nordatlantica. L’identificazione è stata possibile grazie ad analisi del DNA e del collagene sui reperti, ed è stata facilitata dalla loro integrità. Di solito, infatti, i resti di balena sono troppo frammentati per poter essere riconosciuti in base alla forma. La scoperta è sorprendente, poiché di solito queste specie non si trovano nel Mar Mediterraneo. Si pensa perciò che queste due specie andassero nel Mediterraneo per partorire, o che vi risiedessero stabilmente.

Esemplare di megattera, molto simile alle specie ritrovate

Metodi di caccia degli antichi Romani

Gli antichi Romani non sono noti per essere stati dei marinai esperti, quindi i loro metodi di caccia alle balene sono oggetto di studio. Va chiarito infatti se i Romani cacciavano attivamente i cetacei, come nel caso dei tonni, o se prendevano le carcasse degli esemplari spiaggiati. La certezza è che i Romani non avevano la tecnologia adatta per catturare le balene che oggi si trovano nel Mediterraneo. L’ipotesi più accreditata, quindi, è che avessero barche a remi ed arpioni a mano: questo è il metodo di caccia che usavano i balenieri baschi in epoca medievale. Un’altra teoria è che i Romani cacciassero i piccoli che si avvicinavano troppo alla costa. Questa caratteristica li avrebbe resi dei bersagli facili per i pescatori dell’epoca.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: