Il Superuovo

Quali sono i sintomi della schizofrenia? Scopriamoli grazie al brano “Schizophrenia” di XXXTentation

Quali sono i sintomi della schizofrenia? Scopriamoli grazie al brano “Schizophrenia” di XXXTentation

Uno dei rapper americani più promettenti nella sfera musicale e tragicamente scomparso, XXXTentation, ci regala uno spunto per parlare di schizofrenia grazie alla sua canzone Schizophrenia.

Immagine di copertina dell’album “?” (2018) di cui Schizophrenia fa parte.

La schizofrenia è uno dei disturbi mentali più conosciuti e più sconosciuti allo stesso tempo. Ai più è nota per le caratteristiche voci nella testa, descritte in modo duro e crudo da XXXTentation nel brano Schizophrenia, ma non sono solo uno dei tanti sintomi di questo complesso e variegato disturbo. Sono raggruppati in tre categorie: sintomi negativi, disorganizzati, positivi.

Sintomi negativi

I sintomi negativi sono deficit comportamentali che possiamo raggruppare nelle cinque A. Abulia, mancanza di motivazione e interesse per le attività. Asocialità, gravi compromissioni nei rapporti sociali. L’Anedonia, che si configura come la perdita dell’interesse per l’esperienza del piacere, ma, nel caso di persone con schizofrenia, non in modo totale. Diversi studi hanno dimostrato come questo deficit riguarda solo il piacere anticipatorio, quello che proviamo in attesa di un evento futuro, ma non il piacere consumatorio, quello esperito nel qui e ora, nel momento. L’Appiattimento dell’affettività, ovvero quando le emozioni vengono provate con la stessa intensità di qualsiasi altra persona, ma non vengono manifestate all’esterno. Infine, l’Alogia, la significativa riduzione della quantità di eloquio che fa di loro persone molto taciturne.

Sintomi disorganizzati

I sintomi disorganizzati comprendono eloquio e comportamento disorganizzato. Il primo si riferisce all’incapacità di organizzare le idee e un discorso che l’altra persona possa seguire e comprendere. In alcuni casi il discorso può essere reso più confuso dall’allentamento dei nessi associativi, chiamato anche deragliamento, in cui l’individuo riesce a comunicare con l’ascoltatore, ma prova molta difficoltà nel rimanere nell’argomento di cui si sta conversando. Questa problematicità sembra essere dovuta ad un deficit delle funzioni esecutive, come la capacità d’organizzazione, di associazione tra pensieri e parole e di problem-solving.

Tipiche espressioni del comportamento disorganizzato sono attacchi di agitazione, esibizione di abbigliamento insolito e stravagante, comportamento sciocco. Le persone sembrano perdere la capacità di rendere conforme il proprio comportamento agli standard collettivi. In alcuni casi si può verificare anche una condizione chiamata catatonia, ovvero un gesticolio continuo, con movimenti delle mani anche complessi o un incremento generale dell’attività motoria. All’opposto, può presentarsi anche l’immobilità catatonica, in cui l’individuo assume e mantiene posizioni inconsuete per un lungo asso di tempo.

Sintomi positivi

I sintomi positivi sono quelli più conosciuti della schizofrenia, cantati anche da XXXTentation. Si dividono in due gruppi principali: deliri e allucinazioni. I primi sono convinzioni contrarie alla realtà che vengono mantenute nonostante ci siano delle evidenze che le contraddicono. I deliri più comuni sono quelli di persecuzione, ma è possibile sperimentare anche deliri di grandezza e idee di riferimento, quando viene dato un significato personale alle più comuni attività altrui. Diffusa è anche l’inserzione del pensiero, in cui l’individuo è convinto che i suoi pensieri vengano posti nella sua mente da una fonte esterna, e la diffusione del pensiero, secondo cui si crede che i proprio pensieri vengano trasmessi e conosciuti dagli altri.

Le allucinazioni sono delle distorsioni della percezione in cui vengono fatte delle esperienze sensoriali senza alcun stimolo ambientale rilevante. Le più comuni sono quelle uditive ed è proprio in questo che si concentra Schizophrenia:

“Voices in your, voices in your, voices in your head

Those who tryna drive your mad”

Alcuni individui con schizofrenia, infatti, riferiscono di sentire una voce estranea che ripete i loro pensieri. Altri affermano di sentire delle voci che litigano tra loro e altri di udirle commentare i propri comportamenti. Nella maggior parte dei casi queste sono esperienze sgradevoli o spaventose, rese bene dalla drammaticità utilizzata da XXXTentation. Sembrano essere collegate ad un deficit di collegamento tra l’area Broca, un’area del cervello implicata nella produzione del linguaggio e l’area di Wernicke, adibita alla sua comprensione.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: