OGM tra alimenti e piante che depurano l’aria

Può un OGM essere in grado di depurare l’aria? A quanto pare si, anche se in modo limitato, almeno per ora. Ma gli organismi geneticamente modificati sono sempre una cosa positiva oppure possono essere dannosi come molti sostengono? 

Dopo la pianta in grado di produrre elettricità si è arrivati alla creazione di una in grado di depurare l’aria in modo più efficiente. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Washington a Seattle ha creato una versione transgenica di Epipremnum aureum. Questa pianta OGM, presente spesso negli appartamenti nella versione naturale, può essere in grado di rimuovere dall’aria alcune sostanze pericolose per l’uomo.

Un gene per migliorare l’efficienza della pianta

I ricercatori hanno creato questa pianta transgenica utilizzando la versione sintetica di un gene contenuto nel fegato di conigli e altri mammiferi. Questo promuove l’eliminazione di alcune sostanze tossiche dagli organismi. La versione OGM di questa pianta presenta un tasso di eliminazione di sostanze quali benzene e cloroformio del 90% (rispetto al 10% della pianta normale) in una settimana. La limitazione è che questo metodo richiede l’ausilio di un ventilatore per indirizzare l’aria inquinata verso la pianta, in quanto da sola non riesce a svolgere il lavoro in modo efficiente.

La questione controversa degli OGM

La questione degli OGM è sempre stata molto controversa, soprattutto perché diffusi in ambito alimentare (agricoltura e mangimi per animali). La quantità di informazioni che gira su questo tema è spesso varia e contraddittoria, ma quasi mai esauriente, se non in seguito ad una ricerca approfondita. Quando si parla di OGM si pensa sempre a dei prodotti che sono dannosi per l’uomo e per l’ambiente. Molti studi che sottolineano questo aspetto sono però stati smentiti o presentano delle argomentazioni deboli.

OGM

Come si ottengono gli organismi transgenici

Ma come funzionano gli Organismi Geneticamente Modificati? Questi si originano tramite inserimento di uno o più geni esterni (in ogni caso un numero molto basso) all’interno di un organismo. Di conseguenza tale organismo sviluppa delle caratteristiche particolari. Un esempio è la resistenza ad un parassita o ad un erbicida. Tale tecnica viene usata spesso in agricoltura per evitare danni alle coltivazioni a causa di parassiti. Gli OGM  non solo permettono di aumentare la produttività (anche se in modo limitato), ma anche di migliorare le proprietà nutritive e ridurre l’uso di pesticidi, riducendone il costo di produzione. In questo articolo si dà una risposta esauriente ad alcuni miti riguardanti gli organismi transgenici.

Tuttavia non sono ancora evidenti eventuali effetti dannosi di questi prodotti sull’uomo. Ad esempio, la tossina prodotta dal Bacillus thuringensis si degrada all’interno dello stomaco a causa dell’ambiente acido di quest’ultimo. In ogni caso, prima di essere immessi sul mercato, i prodotti OGM devono superare una rigorosa procedura che permette di valutare tutti i rischi legati al prodotto.

Michele Sciamanna

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.