Il Superuovo

L’Italia s’è desta! Dopo i mesi bui della pandemia, il risveglio promette bene

L’Italia s’è desta! Dopo i mesi bui della pandemia, il risveglio promette bene

Si muovono alfieri in diversi ambiti: possiamo pensare ad una nuova rinascita italiana nel post pandemia.

La crisi economico-sanitaria causata dalla pandemia da covid-19 ha messo a dura prova la nostra epoca. Ogni Stato-Nazione ha reagito diversamente a seconda dei propri mezzi alle varie crisi. Non possiamo dire se siamo fuori dall’emergenza, se in autunno ci saranno ricadute, ma possiamo trarre un bilancio di ciò che sta accadendo. Parliamo della situazione Italiana. Dalle immagini dei camion dell’esercito che trasportano salme ai forni crematori e le scritte “andrà tutto bene”, si passa al rabbia dei lavoratori dipendenti ed alla diffidenza nei confronti dell’unica soluzione alla pandemia, il vaccino. In questa nuova estate, in cui aleggia lo stesso atteggiamento di leggerezza (con “musica leggerissima” in sottofondo) dello scorso anno, compare la preoccupazione dell’eterno ritorno dei lockdown. Segni di ripresa? Sorprendentemente, “l’Italia s’è desta” e potrebbe essere l’inizio di una rinascita, indipendentemente da eventuali ricadute.

Notti Magiche

La canzone cantata dalla Nannini e da Bennato per accompagnare le notti di Italia 90′ in questo luglio 2021 sembrava più viva che mai. “Grazie signore per averci dato il calcio!” commenta Fabio Caressa all’ultimo rigore parato da Gigio Donnarumma, il quale sancisce la vittoria degli Azzurri all’Europeo vagante 2020… 2021, scusate. Alla premiazione della squadra vincitrice il commentatore tv continua la telecronaca raccontando quel momento come il meritato attimo di gioia e soddisfazione dopo mesi di quarantene, lacrime e morte. Una vittoria per l’Italia. Un evento che segna una rinascita della visibilità italiana sul piano internazionale dal punto di vista calcistico e non solo. Siamo sempre stati bravi in mezzo al campo, serviva vincere per rafforzare la nostra credibilità, ma questo corroborante si vede anche in altri ambiti.

Matteo The Hammer Berrettini

Lo stesso giorno della finale dei campionati europei di calcio, qualche ora prima, un ragazzo romano con un servizio da spavento (the hammer non a caso) ha ceduto, per pochi centimetri, contro il “terzo alieno” Novak Djokovic. Neanche Dio sa come abbia fatto a reggere e remar dentro i servizi di Matteo, eppure, per poco, ce l’ha fatta, complimenti, Novak. La finale andata in scena a Wimbledon non è la solita disfatta a cui si allegano riflessioni nostalgiche di latente grandezza e rammarico. La neo stellina del tennis italiano, n8 al mondo, quindi tanto stellina non è, ha a suo seguito una generazione di giovani talenti che fanno ben sperare, i quali saranno protagonisti del panorama tennistico internazionale dei prossimi anni assieme al BerretThor. Agassi sorride da casa guardando questa rinascita.

“Siamo fuori di testa”

Inedito e scoppiettante, per noi Italiani è strano avere pop star famose all’estero, eppure una qualsiasi liceale, che sia di Bristol o Kiev, impazzisce per Damiano dei Maneskin. All’Eurovision i nostri ragazzi hanno seminato panico e paura sul palco di Rotterdam. Una rockband come non se ne vedevano da anni, in cui spicca una bassista straordinaria, all’insegna del gender equality, Victoria De Angelis: John Paul Jones approved. Anche i messaggi trasmessi dalla band sono di tutto rispetto. Basta citare come esempio il bacio sulle labbra tra Damiano e Thomas per invocare pari diritti per la comunità LGBTQIA+ polacca. Una rinascita del Rock ‘n’ Roll che non muore mai, proprio negli anni in cui la trap music ha annientato ogni altro genere di musica fruibile, il merito va ad un gruppo italiano. Forse l’ultima volta che siamo stati famosi così tanto per la nostra musica è stato grazie a Pavarotti, prima forse Verdi e Puccini, e non scherzo.

Rinascimento

“Rinascita, rinascita, rinascita” è un parola che dopo la pandemia si sente pronunciare molto spesso, come fosse un sentimento comune, percepito ed auspicato. Una simile percezione si verificava nel XV secolo, quando da Nord a Sud dello stivale, qualcosa inizia a cambiare. La condizione economica migliora, le persone si spostano, comprano vendono, stanno meglio, iniziano ad istruirsi: rinasce la cultura. Non perché nel Medioevo fosse morta, anzi, ma lo sviluppo culturale si era un po’ arrugginito. Con la riscoperta di numerosi testi classici latini e greci nasce il pensiero umanista, che cambia radicalmente il modo di rapportarsi al mondo e di pensarlo: ecco perché la cultura ri-nasce. Questo sentimento di rinascita era ben percepito da molti intellettuali. Alcuni credevano già in una possibile unificazione dell’Italia ante litteram, in nome di quella stessa attenzione di ricerca e interesse culturale. Altri auspicavano in una unificazione vera e propria anche dal punto di vista politico-economico, vedi Niccolò Machiavelli. Il primo a parlare di rinascimento in maniera sistematica è stato quella suocera pettegola di Giorgio Vasari, poiché riconosceva, giustamente, che la rinascita culturale era anzitutto quella artistica.

Coolness

Profumiamo di fresco. L’arte e la letteratura in questo nuovo millennio passano un po’ in secondo piano, ma lo sport e la musica vanno forte, quindi bene. “Whatever it takes” la massima per cui Mario Draghi è più famoso, ex presidente Bce capace di salvare l’Euro, oggi presidente del consiglio dei ministri. Attualmente il nostro presidente ha ottimi legami con la comunità europea ed è ben noto sul piano internazionale per le sue capacità. Che possa essere lui, oggi, un “Principe” in grado di prendere la palla al balzo e riproporre “a qualsiasi costo” il brand Italiano che da tempo si era appisolato, lui che è dotato di così tanta credibilità? Sarà quel che sarà, ma io all’eterno ritorno ci credo, i primi elementi per ri-acquistare una grande visibilità ci sono, sta solo a chi di dovere sfruttarli al meglio, sta a noi ritenerci soddisfatti.

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: