Il Superuovo

Junior e il suo cugino acquatico: le incredibili capacità rigenerative dell’Hydra

Junior e il suo cugino acquatico: le incredibili capacità rigenerative dell’Hydra

La serie cult di Dragon Ball approda nella realtà: proprio come Junior, esistono animali in grado di rigenerarsi, oggi scopriamo l’Hydra.

 

Se sei nato tra gli anni ’90 e 2000, la tua infanzia sarà stata accompagnata da Goku e dalle sue avventure. Uno dei suoi amici, Junior, era in possesso di un’abilità alquanto particolare: poteva rigenerare gli arti perduti. Per quanto Goku e i suoi amici fossero sorpresi, non c’è nulla di più semplice per l’Hydra, un idrozoo di acqua dolce in grado di rigenerarsi con un’efficacia senza pari.

 

 

Akira Toriyama: il genio dietro Dragon Ball

Sicuramente uno dei nomi più noti nel regno dei manga giapponesi è quello di Akira Toriyama. Dalla sua penna, o meglio matita, nascono Dr. Slump, Dragon Quest, Chrono Trigger e soprattutto Dragon Ball, una delle serie più amate e seguite al mondo. Pubblicato per la prima volta nel 1984, la serie di Dragon Ball racconta le avventure di Goku, un bambino con la coda di scimmia spedito dal suo pianeta natale Vegeta sulla Terra per conquistarla. Dopo aver perso la memoria a causa di una botta in testa, viene cresciuto da un nonnino che gli insegna i valori del nostro pianeta. Crescendo, Goku incontra Bulma, una ragazza alla ricerca delle sette sfere del drago, in grado di esprimere qualunque desiderio. Tra i due nasce una forte amicizia e parte così la loro avventura affrontando nemici sempre più potenti. In particolare Junior, il combattente più forte del pianeta Namecc, che stupisce Goku con la sua impressionante capacità di rigenerazione. Con non poche difficoltà Goku riesce a sconfiggerlo e Junior si unisce alla squadra dei buoni.

Junior rigenera il suo braccio

Hydra, un piccoletto acquatico davvero in gamba

La cosa curiosa è che immergendoci nelle acque dolci potremmo incontrare quello che sembra il microscopico cugino di Junior: l’Hydra, con il quale non solo condivide quest’incredibile capacità ma anche l’aspetto verde e ondeggiante. L’Hydra è un idrozoo di 10mm del phylum degli Cnidari e prende il nome dal suo omonimo mitologico, l’Idra di Lerna, il leggendario mostro a nove teste ucciso da Eracle. Il suo corpo è a forma di vaso con un’unica bocca dalla quale si diramano dei tentacoli che utilizza per catturare le prede. Si tratta di un animale molto semplice ma per la sua abilità di rigenerazione estremamente efficace, è considerato un organismo modello da studiare.

Hydra viridissima

Nuove frontiere mediche

Come mai le capacità rigenerative dell’Hydra sono così sorprendenti è presto detto: è in grado di rigenerare completamente i propri tessuti a partire da qualunque frammento del corpo ed è in grado di sopravvivere anche se privato del sistema nervoso. Fortunatamente abbiamo anche un’idea di come faccia. In un nuovo studio pubblicato sulla rivista “Philosophical Transactions of the Royal Society”, Wanda Buzgariu e il suo team hanno chiarito come le Hydra siano in grado di modificare l’espressione genica di alcune cellule epiteliali e indurle a un nuovo differenziamento, addirittura al punto da sovraesprimere geni coinvolti nella neurogenesi, la formazione di nuovi neuroni e quindi la rigenerazione del sistema nervoso. Anche l’essere umano ha delle capacità rigenerative, basti pensare ad una ferita che si rimargina, ma non è in grado di formare nuove cellule nervose, per questo le malattie neurodegenerative hanno un decorso fatale. Comprendere appieno i meccanismi di questo processo ci darebbe la possibilità di studiare nuovi approcci terapeutici per queste malattie, che per ora non hanno ancora una cura.

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: