Il Superuovo

After Life e Myriace di Pascoli ci danno una visione chiara sul suicidio e sulle sue motivazioni

After Life e Myriace di Pascoli ci danno una visione chiara sul suicidio e sulle sue motivazioni

Ricky Gervais tramite la sua nuova serie prodotta da Netflix, ha trattato una tematica molto complessa, ovvero come affrontare il desiderio della propria morte Pascoli con Myricae ci aiuta a comprenderlo.

Ricky Gervais nei panni di Tony, elabora la morte della moglie per mano di un tumore, ma cade in Apatia, una condizione che non gli permette più di provare sentimenti piacevoli verso la società, condizione che può portare alla depressione e al suicidio, difatti lui ha un forte desiderio di morte, che riesce a superare tornando a provare piacere per la vita.

Il desiderio di morte

La moglie di Tony lascia dei piccoli video in cui cerca di aiutarlo a continuare a vivere, e Tony cerca conforto nella sua voce, nella sua immagine, vorrebbe tornare nel passato ma sa che è impossibile, e sopratutto sa che il futuro sarà peggiore senza di lei. Esprime un forte odio verso le altre persone, perchè ormai non gli interessa piacere alla società si sta lasciando andare verso la depressione.
In questa condizione di apatia Tony si sente come un supereroe in quanto esprime tutto con sincerità, cerca di combattere il desiderio di morte avendo un atteggiamento di menefreghismo verso il prossimo e decide di dire e fare tutto ciò che pensa senza alcuna inibizione anche se tutte le persone intorno a lui cercano di aiutarlo a tornare a vivere,  ad uscire e a cercare di essere gentile con gli altri, nelle puntate possiamo percepire un continuo senza di vuoto.
Tony in tutte le cose che fa esprime pesantezza come se fosse costretto a continuare a vivere, come se ci fosse bisogno di vivere anche se in realtà lui continua a sentire questo richiamo di morte, un pò come l’ assiuolo di pascoli.

Il richiamo della morte nella vita

Nella visione della serie possiamo notare di come Tony in qualsiasi azione, qualsiasi volta lui provi a soddisfare questo bisogno di vivere riceve come un richiamo della morte e ciò possiamo notarlo anche in Pascoli con la poesia l’ Assiuolo. Quando Pascoli ammira la vità continua ad avere un richiamo della morte, rappresentato dal fonosimbolismo “chiù” (suono che diventa poi nelle poesie postume un presagio di morte)

“Dov’era la luna? chè il cielo
notava in un’ alba di perla,
ed ergersi il mandorlo e il melo
parevano a meglio vederla.
Venivano soffi di lampi
da un nero di nubi laggiù;
veniva una voce dai campi:
chiù…

Le stelle lucevano rare
tra mezzo alla nebbia di latte:
sentivo il cullare del mare,
stentivo un fru fru tra le fratte;
sentivo nel cuore un sussulto,
com’ eco d’ un grido che fu.
sonava lontano il singulto:
chiù…

Su tutte le lucide vette
tremava un sospiro di vento:
squassavano le cavalette
finissimi sistri d’ argento
(tintinni a invisibili porte
che forse non s’ aprono più?…);
e c’ era quel pianto di morte…
chiù…

Pascoli in after life

Pascoli nella raccolta di poesie Myricae espone l’ argomento della morte in tutte le sue forme, e ciò avviene anche in after life. Ricky Gervais con la psicologia di Tony si concentra su una continua costante, il desiderio di morire, di finirla.
Ma vivendo insieme a questo continuo “chù” nella mente l’ unico modo più semplice è il suicidio, e per non  averlo la soluzione più veloce sembrerebbe quello di accontentare questo desiderio di morte, ma deve continuare a vivere, anche se è complesso, perchè se noi tutti diamo vittoria al nostro “chiù” sarebbe la fine di tutto ed il modo migliore è quello (banalmente) di tornare a vivere, di tornare a godere della natura, di tornare a provare gioia per le cose della vita, anche le più piccole.
Ma non dimenticando il trauma, anzi il trauma deve rendere più forti deve aiutare a godere di un “temporale” o di una notte del “X agosto” trasformare il dolore del proprio microcosmo in una esposizione massima del macrocosmo, ma non soffrendo con l’ universo ma ammirando la sua compassione.

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: