fbpx
Neanche la spada laser di Kylo Ren può vincere il papillomavirus

Il papillomavirus è cosi diffuso che ha colpito anche Kylo Ren.

 

 

Il papillomavirus (HPV) è diffusissimo tra le persone sessualmente attive, talmente tanto che ha raggiunto una galassia molto lontana, ha infettato la spada laser di Kylo Ren e probabilmente chiunque la tocchi (esistono i preservativi nella galassia di Star Wars?).

Una storia comune

Prima di diventare un importantissimo personaggio della saga di Star Wars, Adam Driver, interpretava l’amico di letto di Hannah, la protagonista della serie TV “Girls”. Se non l’avete vista, vi faccio un breve sunto per immedesimarvi nella situazione e vi renderete conto di quanto questa sia un’esperienza comune.
Dopo varie notti di sesso senza pensieri, Hannah si accorge che non sempre usa il preservativo con Kylo. Decide quindi, saggiamente, di fare una visita dalla ginecologa. Scopre dopo qualche giorno di aver contratto il papillomavirus e lo scopre proprio mentre è a casa di Kylo. Hannah si spaventa, non capisce bene cosa voglia dire essere positiva ad un virus e si arrabbia subito con Kylo dicendogli che è stato proprio lui a passarle il virus e che lui dovrebbe sentirsi in colpa.
A questo punto quale sarebbe stata la vostra reazione? La ragazza con cui avete fatto sesso per qualche sera, senza nessun legame affettivo, vi dice che ha una malattia contagiosa e ve ne attribuisce la colpa.
Kylo reagisce dicendo che lui è sicuro di non avere nessun virus perché si è fatto visitare e ha fatto un test recentemente che è risultato negativo. Si offende e se ne va.
Hannah cerca quindi conforto nelle amiche: alcune sono terrorizzate dalla notizia, piangono, le dicono che ha un “precancro” (cit.) e che non si merita tutto questo; altre sono quasi fiere del fatto che finalmente sia uscita dal gruppo delle “brave ragazze” per entrare in quello delle “ragazze avventurose” che per questo contraggono il virus.
Ora che vi siete messi nei panni dei personaggi, cerchiamo di chiarire alcuni passaggi.

Papillomavirus e “ragazze avventurose”

Il virus delle ragazze avventurose: NO!
Il papillomavirus è una delle più comuni infezioni sessualmente trasmesse, otto donne su dieci lo contraggono almeno una volta nella vita. La probabilità di contarlo NON è direttamente proporzionale al numero di partner quindi non è solo un problema delle “ragazze avventurose”.

Si contrae con tutti i tipi di rapporti: Sì!
Il virus può infettare le aree genitali ma anche la bocca e la gola. Lo prendete quando la vostra vulva, vagina, cervice, pene o ano tocca i genitali, la bocca o la gola di qualcuno affetto durante un rapporto sessuale. Può essere contratto anche senza un’eiaculazione.

Se non ho verruche vuol dire che non ho il virus: NO!
Ci sono tantissimi tipi di HPV che vengono descritti con dei numeri (ad esempio HPV6, HPV11, HPV16, HPV18). Ogni numero dà dei sintomi diversi: alcuni non danno nessun sintomo ecco perché tante persone sono positive senza saperlo; altri (tipo 6 e tipo 11) causano delle verruche o dei condilomi a livello genitale; infine il tipo 16 e il tipo 18 vengono considerati forme ad alto rischio perché sono quelli che possono causare il cancro ma non danno sintomi che possiamo riconoscere da sole. Semplicemente questi virus possono causare delle anormalità nello sviluppo delle cellule infette, queste possono dopo molto tempo continuare a modificarsi e diventare cancro. Quindi essere positive al virus NON significa necessariamente avere un precancro.

Si può scoprire di averlo? Sì!
Il Pap test è il test che permette di valutare la presenza del virus nelle cellule. Qualsiasi ginecologo può somministrare questo tipo di test ed è consigliato una volta ogni 2/3 anni a tutte le donne dai 25 anni di età. Fare il Pap test è importante perchè diagnosticare il virus il prima possibile permette di guarire più facilmente nel caso in cui sia una forma aggressiva. Se il risultato del test è positivo, non andate in panico, non è una sentenza di morte: parlatene con il vostro medico di fiducia e non fidatevi di internet o degli amici che non hanno informazioni scientifiche, si può guarire dall’HPV.

Come si previene?
– Vaccino: protegge da alcuni tipi di HPV che causano tumori e verruche. È raccomandato farlo prima dell’inizio dell’attività sessuale intorno agli 11 anni, ma è possibile farlo anche dopo aver avuto rapporti sessuali.
– Preservativo: protegge solo in parte dall’HPV perché le parti di pelle che non vengono coperte possono comunque infettare.
– Dental dam (è un fogliettino di lattice che dovrebbe essere usato per proteggersi durante i rapporti oro-vaginali e oro-anali, ma sappiamo che in Italia è quasi sconosciuto): potendo contrarre il virus anche a livello orale è importante proteggersi in tutti i tipi di rapporti, tuttavia come il preservativo non sempre è efficacie contro l’HPV.

 

Papillomavirus e “Spade laser”

Anche gli uomini possono avere l’HPV?Sì
Quasi metà degli uomini negli Stati Uniti ha un’infezione da virus Hpv. In italia non abbiamo ancora numeri certi ma il maschio sembra avere un ruolo fondamentale nella trasmissione del virus.

Come si contrae?: Vedi sopra.

Gli uomini hanno gli stessi sintomi delle donne? A volte
La maggior parte degli uomini che contrae l’HPV non presenta sintomi e l’infezione si risolve spontaneamente. Qualora non si dovesse risolvere potrebbe causare verruche genitali e cancro (come nelle donne).  Le verruche sono molto simili a quelle che si prendono in piscina, possono comparire vicino al pene o all’ano. Potrebbero crescere, rimanere uguali o scomparire. Come nelle donne, il virus può alterare la normale crescita cellulare e causare il cancro a livello del pene o dell’ano. Questi tipi di tumore si sviluppano lentamente e vengono spesso diagnosticati anche 10 anni dopo l’infezione. Tuttavia, i casi di tumori legati ad HPV nell’uomo sono ancora abbastanza rari.

Posso fare un test per scoprire se ho l’HPV? Ora che sei arrivato fin qui, posso dirti che Kylo Ren mentiva. Non può aver fatto nessun test per sapere la sua positività al papillomavirus. perchè un test non esiste. Nell’uomo è possibile esaminare cellule cutanee (prelevate mediante brushing “spazzolando la mucosa”) che vengono esaminate al microscopio oppure si può ricercare in esse il DNA del visus (HPV-DNA test). Il problema nello screening dell’uomo è dove eseguire il prelievo. Dato che molto spesso le lesioni non sono visibili ad occhio nudo, si corre il rischio di eseguire il prelievo in una zona sana dove non è presente il virus e trascurare le aree infette.

Posso prevenire l’infezione?Sì, ci puoi provare.
– Vaccino: in Italia il vaccino è possibile anche per i maschi dai 12 anni. I vaccini al momento in commercio sono altamente protettivi per la maggior parte dei ceppi virali aggressivi.
-Il preservativo: non fare come Kyro Ren, proteggi la tua spada ma ricorda che purtroppo l’unico modo per essere certi di non contrarre il virus è non avere rapporti sessuali.
-Il dental dam: vedi sopra se non sai cos’è. Se invece vorresti usarlo ma non sai come procurartelo ci sono dei simpatici tutorial su Youtube che ti aiutano a costruirne uno partendo da un preservativo.

Infine un messaggio per tutti e tutte, se il/la vostro/a partner è positivo al test, non significa che ha fatto sesso con altre persone e non significa che state per morire. Le infezioni da HPV sono solitamente temporanee e non vi è modo di sapere chi l’abbia trasmessa a chi, potete solo accettare l’altro senza giudizi e senza accuse. Però, nel caso ci siano altre persone coinvolte nella vostra vita sessuale – amanti, relazioni segrete, poliamore ecc. – è sempre buona educazione avvisare!

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: