Il Superuovo

Addio alle cannucce di plastica, anche Starbucks le eliminerà

Addio alle cannucce di plastica, anche Starbucks le eliminerà

https://www.google.com/url?sa=i&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&ved=2ahUKEwjox-W2y5ncAhXOGuwKHWpHAngQjRx6BAgBEAU&url=https%3A%2F%2Fwww.nikonclub.it%2Fforum%2Flofiversion%2Findex.php%2Ft203834.html&psig=AOvVaw3mbYyebBlo4-jj-BS57yaC&ust=1531485747625609

Le cannucce sono troppo difficili da smaltire (circa 200 anni) e sono facilmente sostituibili, per questo l’obbiettivo è abolirle per sempre

Ormai le cannucce di plastica sono destinate a sparire, l’ultima notizia al riguardo vede protagonista Starbucks, nota caffetteria americana che ormai è diffusa in tutta il mondo, la quale ha annunciato di aver abolito le cannucce di plastica dai propri locali, qualora il cliente desiderasse una cannuccia saranno disponibili quelle di carta o comunque realizzate con materiali riciclabili.

Il problema della plastica

L’Onu ha lanciato un allarme che riguarda il problema dei rifiuti che produciamo, questi nostri scarti sono troppi e distruggono la flora e soprattutto la fauna, «Al ritmo attuale al quale gettiamo le nostre bottiglie, i nostri sacchetti e i nostri recipienti di plastica dopo un solo utilizzo, entro il 2050 negli oceani ci sarà più plastica che pesci e circa il 99% degli uccelli marini avranno ingerito della plastica». Il problema è evidente e la soluzione quasi banale, dobbiamo utilizzare meno plastica possibile, l’unico modo di fare ciò è produrre (dove possibile) gli oggetti fatti di plastica che quotidianamente usiamo con altri materiali facilmente riciclabili. Per esempio le buste della spesa e appunto le cannucce sono oggetti di plastica di uso quotidiano che possono essere realizzati con altri materiali senza arrecare alcun danno alla loro utilità e al loro rendimento.

Le soluzioni

Proprio in questi giorni il passo avanti nel settore delle cannucce è arrivato grazie a Starbucks che diventa quindi una delle prime tra le catene più conosciute al mondo ad aderire a questo importante appello per salvare la terra, “Per i nostri partner e clienti è una tappa significativa, noi aspiriamo a un caffè sostenibile, servito ai nostri clienti in modi più sostenibili” dice l’amministratore delegato Kevin Johnson. Il nuovo tappo ecologico, inizialmente era designato a solo una bevanda particolare, ma ora verrà utilizzato per tutte le bevande ad eccezione del ‘frappuccino’ che avrà delle cannucce diverse. La nuova sostanza utilizzata per i nuovi tappi è sempre la plastica, trattata però in modo da poterla riciclare molte volte.

 

Come potremmo aiutare ancora di più il nostro pianeta? Per esempio il settore dei trasporti ha un grande impatto sull’ambiente, che si potrebbe fare?

Quali altri oggetti possono essere ‘modificati’ a tale scopo senza intaccare la loro efficienza?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: