Il Superuovo

Sperimentazione animale: a cosa serve, come funziona e quali sono le regole da seguire

Sperimentazione animale: a cosa serve, come funziona e quali sono le regole da seguire

Quando si parla di sperimentazione animale, se non si è ben informati, si tende a pensare a pratiche barbare effettuate su poveri animali indifesi. Scopriamo cos’è in realtà la sperimentazione.

Gli esperimenti sugli animali sono all’ordine del giorno e le funzionalità di questa pratica sono le più disparate: dalla farmacologia alla cosmetica, dagli studi comportamentali a quelli fisiologici. Grazie agli animali abbiamo fatto grandi scoperte ed oggi la sperimentazione è più etica di quanto si possa pensare.

Comitati etici e regole da seguire

Quotidianamente si effettuano analisi di laboratorio su animali di tutte le specie ma prima di iniziare la sperimentazione bisogna avere un’autorizzazione istituzionale. Spesso questo genere di approvazione passa per un comitato etico il cui compito è capire se il progetto abbia delle solide basi etiche. Cosa vuol dire basi etiche? Per rispondere a questa domanda basta seguire le linee guida per l’analisi di una proposta di sperimentazione.

  • Scopi del progetto che giustificano l’uso
    dell’animale
  • Analisi dei danni e dei benefici derivanti
    dal progetto
  • Effettiva necessità della ricerca in
    quanto non costituisce una inutile replicazione di ricerche precedenti
  • Giustificazione del progetto unitamente
    alle procedure ivi previste da un punto di vista scientifico
  • Motivazioni poste alla base dell’utilizzo
    di una determinata specie per essere impiegata nelle procedure
  • Il minor numero di animali per il
    raggiungimento delle finalità del progetto
  • Replacement e Refinement
  • Fonti di finanziamento documentate e
    specifiche per il progetto

Seguire le linee guida: come e perché

Come abbiamo visto ci sono delle regole per chi decide di autorizzare o meno un progetto di ricerca che comprenda la sperimentazione animale. Analizziamo la ratio dietro ad ogni punto. In prima battuta vediamo che è necessario giustificare l’uso dell’animale in quanto è insito nella morale comune che per utilizzare il corpo, anche di un animale, sia necessario che ci sia una giustificazione adeguata. Il secondo punto segue direttamente questa indicazione infatti il rapporto danno/beneficio deve spiegarci quale sarà il beneficio in grado di giustificare questo trattamento per l’animale. Proseguendo vediamo che la sperimentazione deve essere innovativa proprio perché non è accettabile sacrificare delle vite per esperimenti già fallimentari in passato. I 3 punti successivi riguardano un aspetto puramente scientifico che saranno proprio i ricercatori a dover giustificare nella loro proposta. In fine troviamo il principio delle 3 R e l’analisi finanziaria del progetto.

Il principio delle 3 R

Nel 1959 due accademici britannici, Rex Burch e William Russell, pubblicarono un libro fondamentale per l’evoluzione della sperimentazione animale: “The Principles of Humane Experimental Technique“. In questo testo si presentava un approccio da seguire per praticare una sperimentazione animale che potesse essere eticamente giusta. Questo approccio, conosciuto come il Principio delle 3R è tutt’oggi quanto mai attuale e dibattuto. In particolare, chi vuole fare ricerca con gli animali dovrebbe chiedersi se sia possibile sostituire il modello animale prescelto con modelli che non prevedano l’uso di animali (Replacement); qualora questo non sia possibile il ricercatore deve cercare di ridurre il più possibile il numero di animali utilizzati nel proprio protocollo sperimentale mantenendo lo stesso livello di informazione (Reduction); inoltre lo sperimentatore deve sempre adoperarsi per ridurre il livello di sofferenza imposto agli animali durante le procedure sperimentali migliorando attivamente la qualità della vita dell’animale durante l’intero arco della sua vita (Refinement).

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: