Le radiazioni possono trasformarci in supereroi? Facciamo chiarezza sulla natura dei raggi gamma

I poteri di Spider-Man, Fantastici Quattro egli altri supereroi vengono acquisiti grazie alle radiazioni, sotto forma di ragni radioattivi o raggi cosmici. Negli anni Sessanta, alla nascita degli gli eroi Marvel, il pericolo atomico è presente nella vita di tutti ed è naturale che riecheggi anche nel mondo del fantastico.

Radio active superheroes

 

Oggi sappiamo molto di più sulle radiazioni e non temiamo di ritrovarci con la pelle di colore verde smeraldo. La ricerca scientifica ripercorre un pezzo di storia del fumetto e le sue insospettabili relazioni con la fisica medica.

L’incredibile Hulk e i raggi gamma

Il dottor Bruce Banner è un brillante fisico nucleare e inventa una delle armi più micidiali mai costruite: la bomba gamma, un’arma nucleare dall’altissimo potenziale radioattivo. Quando la prima esplosione-test sta per avvenire, Banner si accorge che un civile si trova nel bel mezzo del sito della detonazione. È un ragazzo di nome Rick Jones, che Banner riesce miracolosamente a mettere in salvo, venendo colpito in pieno dall’esplosione. Incredibilmente le radiazioni non lo uccidono ma il corpo di Banner inizia a mutare, cambiando colore e proporzioni, trasformandosi in un essere enorme dalla pelle verde: è la nascita dell’incredibile Hulk.

 

L’incredibile Hulk

 

A differenza dei raggi X, i raggi gamma provengono dal nucleo degli atomi radioattivi e non da assestamenti degli elettroni esterni. La radiazione gamma, elettromagnetica, è la più penetrante. Il primo ad osservarne gli effetti fu il chimico e fisico francese Paul Ulrich Villard studiando le radiazioni emesse dai sali di Radio nel 1900. Il Radio era stato scoperto appena due anni prima dai fisici Maria Sklodowska e il marito Pierre Curie. Le applicazioni, non solo mediche, furono le più svariate. Verso la metà del Novecento le costose sorgenti di Radio vennero rapidamente sostituite da quelle di Cesio e poi da quelle di Cobalto, dando vita alla moderna radioterapia.

 

Devil e la radioattività

Matt Murdock è un giovane e combattivo avvocato cieco, figlio di un pugile. Da giovane studia sempre, anche se vorrebbe fare sport come gli altri ragazzi, che gli affibbiano l’odioso soprannome di «daredevil», ossia scavezzacollo. Matt non sopporta quella presa in giro e inizia ad allenarsi segretamente, scoprendo di essere molto portato per lo sport. Un giorno salva la vita di un anziano signore che sta per essere investito da un camion mentre attraversa la strada, ma nell’incidente un contenitore di scorie radioattive cade dal veicolo e colpisce Matt in volto, rendendolo per sempre cieco. Gli dà però in cambio un enorme potenziamento degli altri sensi, oltre a una sorta di senso radar, che insieme ai lunghi anni di allenamento nelle arti marziali, lo rende un combattente assai temibile. Assume una nuova identità: come Devil può salvare il mondo, come avvocato Matt Murdock può «sistemarlo».

Devil

 

L’utilizzo della radioattività e delle sue proprietà in numerosi settori porta alla produzione di materiali radioattivi che, quando non possono essere più utilizzati, diventano rifiuti radioattivi. Questi devono essere gestiti in maniera adeguata per evitare rischi per l’uomo e per l’ambiente. Nonostante la radioattività sia naturalmente da sempre presente sulla Terra, proveniente sia dal suolo che dallo spazio cosmico, la sua scoperta avviene ufficialmente nel 1896 da parte del fisico francese Henri Becquerel che riceverà il premio Nobel nel 1903.

 

Ant-Man e le nanotecnologie

nt-Man è il nome di battaglia di tre diverse persone. Il biochimico Henry “Hank” Pym scopre accidentalmente un raro tipo di particelle subatomiche, in grado di alterare dimensione e massa di oggetti ed esseri viventi. Grazie all’ausilio dei campi magnetici, Pym intrappola le particelle in due sieri: uno riduce le dimensioni di una persona, l’altro la riporta alle dimensioni normali. Diventato un supereroe con il nome di Ant-Man, Pym è uno dei membri fondatori degli Avengers, accanto alla sua fidanzata Janet Van Dyne. Negli anni successivi l’identità di Ant-Man viene assunta da Scott Lang, un esperto di elettronica che diventa un ladro per aiutare la propria famiglia. Anche Eric O’Grady si ritrova a vestire i panni di Ant- Man; inizialmente un codardo, matura fino a diventare un eroe, morendo eroicamente in battaglia.

Ant-Man

 

Non è ancora possibile rimpicciolire una persona, ma esistono terapie in grado di agire, come Ant-Man, anche a livello microscopico. Dalla medicina nucleare alla chirurgia nucleare: la possibilità di una terapia estremamente mirata, atta a colpire solo le cellule tumorali, ha sempre affascinato il mondo della scienza. Una delle applicazioni sviluppate recentemente prevede l’uso di nanoparticelle che trasportano farmaci, calore o altre sostanze a specifici tipi cellulari.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.