Una volta, lo scrittore britannico Nick Hornby,disse che ogni libro che possediamo rivela qualcosa su noi e i nostri gusti.Persino quelli non letti o quelli che non ci sono piaciuti. Possiamo dire la

stessa cosa per quanto riguarda la nostra “cineteca” (sia essa fisica o su uncatalogo online)?

Il catalogo Cinema di Skygo

Il cinema narra la vita, e le nostre preferenze svelano allo sguardo altrui cosa sogniamo. Redigere una lista delle preferenze – i 10 film con i dialoghi memorabili, i 5 film più brutti di sempre – è un’azione nella quale, presto o tardi, ci si mette alla prova e non dobbiamo dimenticare la cosiddetta vertigine della lista di cui scrisse Umberto Eco, teorizzando l’ossessione per le classifiche. Del resto, se supponiamo di portare con noi solamente un film su un’isola deserta, su quale lungometraggio cadrebbe la nostra scelta? E specialmente, per quale ragione proprio quel film tra tutti?

Umberto Eco, La vertigine dell lista, Bompiani

Del resto il sogno di ogni filosofia e ogni scienza sin dalle origini greche è stato quello di conoscere e definire le cose per essenza, e sin da Aristotele la definizione per essenza è stata quella capace di definire una data cosa come individuo di una data specie e questa a sua volta come elemento di un dato genere.

Ma, secondo Umberto Eco, noi non diamo, se non raramente, definizioni per essenza, ma più sovente per lista di proprietà. Ed ecco che pertanto tutti gli elenchi che definiscono qualcosa attraverso una serie non finita di proprietà, anche se apparentemente vertiginosi, sembrano approssimarsi maggiormente al modo in cui nella vita quotidiana definiamo e riconosciamo le cose.

La top 10 dei film del 2014 scelti da HeadStuff.org

Le liste e le classifiche servono anche a rompere ilghiaccio. Non vuoi dirmi di che segno sei, ma alla resa dei conti,preferisci Casablanca o Quarto Potere?Manhattan o Midnight in Paris? I film di QuentinTarantino o quelli di Wes Anderson? Oggi i servizi distreaming online ci mettono a disposizione migliaia di film e serie tv ma ilproblema, citando liberamente Spike Lee, è sempre il medesimo: farela scelta giusta.

Esistono davvero film imperdibili? La Guida tascabile per maniaci dei film, realizzata da The 88 Fools, ha raccolto dieci film che compongono il  Kangyur  del cinema. Si passa da Tempi Moderni di Charlie Chaplin a Il Padrino di Francis Ford Coppola, senza dimenticare Otto e ½ di Federico Fellini.

Guida tascabile per maniaci dei film, The 88 fools

The 88 Fools è un gruppo di ventenni, di base aRebibbia che prende ispirazione da Quentin Tarantino, redigendo un volume che raccoglie liste di film, le biografiedi attori, attrici e registi, seguiti da una serie di raffinatezze per veri intenditori:a partire da “un’arbitraria classifica dei 50 migliori sceneggiatori delcinema”, i premi vinti, i baci celebri e le ricette dei film, compresa la zuppadi farro de Il Gladiatore e quella, fondamentale, dei leggendari Pomodoriverdi fritti.

E naturalmente, il culmine è una raccolta dei dialoghi che hanno fatto la storia del cinema. Non possono mancare i bastioni di Orione di Blade Runner e il memorabile «noi ricordiamo» di Fahrenheit 451 diretto dal genio di François Truffaut.

François Truffaut sul set di “Les Deux Anglaises et le Continent” — Image by © Etienne George/Sygma/Corbis

Insomma, la predilezione per un film o un altronon può essere accidentale. Per tale ragione, l’iniziativa Nuovo Cinema Robinson staguadagnando un notevole successo mediatico proponendo i 10 film della vita dipersonaggi pubblici. Da Carlo Verdone (La Dolce Vita) ad Alessia Gazzola (Lost in Translation), Cinzia Leone (Ratatouille) e Stefano Benni (Shining)ed ancora Helena Janeczek e Milo Manara che concordano con la lista di The88 Fools, mettendo, rispettivamente, in cima alleproprie preferenze Tempi Moderni Otto e ½.

Ma la adesione all’iniziativa è libera, delresto l’obiettivo è quello di raccogliere le preferenze dei lettori, realizzandoun autentico bosco cinematografico dei lettori, presentando ogni settimananuove playlist raccolte da SeverinoSalvemini, per arrivare ai 1000 filmpiù belli della storia del grande schermo scelti da 100 spettatori particolari.

L’iniziativa Nuovo Cinema Robinson

Così, se è vero che siamo sommersi dai dati, necessitiamodi una guida che ci suggerisca che pesci prendere nella sterminata rete delleproduzioni cinematografiche. Come scrive Salvemini, non ci sono listegiuste o sbagliate ma riorganizzare la serie cinematografica della propria vitaè un metodo aggiuntivo per parlare di noi stessi. E allora, perché nonlasciarsi tentare?

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.